Entra in contatto:

Calcio Serie A

Altri problemi per mister Guidolin: si ferma anche Antonelli

Altri problemi per mister Guidolin: si ferma anche Antonelli

Entusiasmo a mille in casa Parma dopo la vittoria contro il Bari e il quarto posto in classifica, anche se parola d'ordine resta sempre "salvezza". La felicità Â  gialloblù, però, è offuscata dalle notizie che provengono dall'infermeria.

Notizie che aggravano ulteriormente la situazione in vista dell’affascinante gara di sabato sera a San Siro contro il Milan. Alla lista degli infortunati (Biabiany, Manzoni e Mariga) da oggi si aggiunge anche Antonelli che durante la partita con il Bari ha riportato una distrazione muscolare alla coscia sinistra. I tempi di recupero non ancora certi ma è probabile che il giocatore ex Milan debba stare fermo per circa un mese. Un vero peccato da to che mercoledì sera il giocatore aveva giocato la sua prima partita da titolare, disputando un buon primo tempo, soprattutto nella fase offensiva.

A Milano Guidolin, che domani pomeriggio dirigerà la rifinitura a porte chiuse, non dovrebbe cambiare modulo e neanche uomini. In alcuni settori, infatti, le scelte sembrano obbligate. Dovrebbero tornare titolari Zenoni e Castellini, Dzemaili e Bojinov.

Il 2-0 inflitto al Bari di mister Ventura ha messo in evidenza un altro giocatore che come Antonelli non avebva amncora avuto l’occasione di partire titolare, si tratta di Francesco Lunaridni. Autoritario e sempre sicuro con la palla tra i piedi, l’ex centrocampista del Rimini è stato una gradita sorpresa anche per Guidolin. “Sicuramente non me lo aspettavo anche perché lunedì mattina mi sono presentato all’allenamento con 38 e 6 di febbre. E’ stata una sorpresa anche per me. Sono contento perché nonostante la fatica che ho fatto sono riuscito a terminare la gara e siamo anche riusciti a vincere. Era importante ripartire bene dopo il passo falso di Bergamo. Eravamo sereni perché sapevamo di poter contare su un gruppo forte, con giocatori che danno sempre il 100% per fare bene in campo”.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA