Connect with us

Calcio Serie A

A testa alta: “Appartenenza, dignità e valori”

A testa alta: “Appartenenza, dignità e valori”

Questa mattina nella Sala del Consiglio Comunale del Municipio di Parma, introdotti dal Sindaco Federico Pizzarotti e dall’Assessore allo Sport del Comune di Parma Giovanni Marani, il coadiutore dei curatori fallimentari Demetrio Albertini, il team manager del Parma Fc Sandro Melli, mister Roberto Donadoni, capitan Alessandro Lucarelli, il Responsabile del Settore Giovanile Francesco Palmieri, hanno rinnovato pubblicamente la volontà di tutti i giocatori crociati, dalla prima squadra alle giovanili, di terminare questa sfortunata stagione con orgoglio e dignità.

“Con questo incontro – ha esordito il sindaco Federico Pizzarotti – vogliamo dare l’idea di un percorso che va oltre la squadra di calcio e che riguarda la città. Giocatori, tifosi, città devono scendere in campo insieme per raggiungere l’obiettivo di dare di Parma un’immagine diversa e migliore da quella che ci ha accompagnato in questi mesi. Parma ci crede – ha concluso il sindaco – e questo è il luogo più idoneo per rappresentare la voglia di riscatto di una comunità intera”.

“Il Parma Calcio – ha affermato l’assessore allo sport Giovanni Marani – è diventato la metafora della città, anche per questo il Comune farà da facilitatore per il dialogo fra le parti interessate, con lo scopo di raggiungere il miglior risultato possibile per assicurare un futuro alla società”.

Sulla necessità di assegnare valori nuovi e più alti al calcio ha insistito anche Demetrio Albertini: “Sono qui per dare un piccolo contributo alla squadra e alla città – ha affermato Albertini in veste di coadiutore dei curatori – questo è il momento della concretezza, di darci degli obiettivi e puntare al miglior risultato possibile, che realisticamente speriamo possa essere la serie B, nella prossima stagione. Comunque vada dobbiamo procedere a testa alta, garantendo serietà, professionalità e impegno già dimostrati dalla squadra, poi prenderemo quello che viene”.

“La strada che abbiamo intrapreso è quella giusta – è l’opinione del team manager Sandro Melli – non siamo falliti noi, siamo anzi vittime di uragani e terremoti che hanno investito la società, ma abbiamo reagito e giochiamo con dignità. Ora – ha concluso Melli – ci serve il sostegno del pubblico al Tardini. Appartenenza, dignità e valori”.

Stesso tema affrontato dal mister Roberto Donadoni: “Abbiamo bisogno dello stadio pieno – ha affermato l’allenatore – cerchiamo di finire al meglio il Campionato onorando la maglia, ma lo potremo fare solo se i tifosi saranno la nostro fianco e ci aiuteranno a rendere il mondo del calcio un po’ migliore”.

“In questa disgraziata annata – ha affermato il capitano Alessandro Lucarelli – noi giocatori ci siamo spesi per far ripartire il Parma almeno dalla serie B; non so se ci riusciremo, ma intanto chiediamo ai tifosi di essere orgogliosi della squadra, di fare un blocco unico per rendere appetibile il prodotto Parma ai possibili compratori”.

E sabato arriva la Juve al Tardini: “Abbiamo un giorno in meno per recuperare le forze – ha ricordato Roberto Donadoni – era un problema che si poteva facilmente evitare, tuttavia – ha scherzato – sappiamo di essere più forti, quindi non ne facciamo una questione”.

BIGLIETTI A PREZZI RIBASSATI PER LE GARE AL TARDINI
Da qui al termine della stagione, i curatori del Parma Fc Angelo Anedda e Alberto Guiotto, di concerto con Demetrio Albertini, hanno deciso, oltre ai vantaggiosi miniabbonamenti, di proporre per le gare che rimangono da giocare al Tardini, una importante riduzione dei prezzi.
Riduzione che riguarda tutte le partite, comprese le due di “cartello” con Juventus e Napoli, storicamente mai state interessate da iniziative promozionali. Oltre infatti a ribassare notevolmente i prezzi, è stato anche studiato un biglietto a prezzo RIDOTTO (Donne, Over65 e Under18) particolarmente conveniente, che addirittura, per le gare con Palermo e Hellas Verona, è indistintamente fissato a 15 euro per tutti i settori. E’ stata poi mantenuta la tradizionale attenzione per gli Under14 con un biglietto unico per tutte le gare e settori a 5 euro.

UNA MAGLIA UFFICIALE DA GARA PARMA FC PER CHI VA A CAGLIARI
Considerato che diversi tifosi hanno manifestato il loro disagio per lo spostamento della trasferta con il Cagliari, a quanti esibiranno – unitamente alla propria tessera del tifoso – documentazione comprovante il pagamento di traghetto o volo aereo per Cagliari nel primo weekend di maggio, Parma Fc, consegnerà una maglia ufficiale da gara della stagione 2014-15.
Gli interessati dovranno contattare il club allo 0521.505111 per lasciare i propri dati e concordare l’invio della documentazione necessaria e quindi la consegna della maglia.

LA NOSTRA SQUADRA NELLA NOSTRA CITTA’: ALLENAMENTO IN CITTADELLA
Per stare ancora più vicino ai tifosi e a tutti i parmigiani, è volontà della curatela, dello staff tecnico e dei giocatori crociati tornare almeno una volta in Cittadella per allenarsi nel cuore della città. La data della sessione sarà preventivamente comunicata.

SKYSPORT – PARMA DOC
Raccontare da vicino, senza pregiudizi o tesi preconcette, ciò che succede intorno al “caso Parma”, accendendo ogni giorno le telecamere e seguendo tutti i suoi protagonisti, dentro e fuori dal campo.
E’ l’obiettivo di “Alza la testa – Parma D.O.C.”, un appuntamento quotidiano di alcuni minuti, cheSky Sport24 HD proporrà dal lunedì al venerdì, alle ore 19 (in replica alle 23 e alle 15 del giorno successivo), a partire proprio da oggi. Il sabato (dal 18 aprile), uno speciale di mezz’ora, in onda alle18 su Sky Sport 1 HD, farà il punto sulla settimana, in vista degli impegni di campionato.
Una produzione originale di Sky Sport24 HD, ideata da Fabio Caressa – condirettore di Sky Sport con delega al tg sportivo – che nasce dalla passione di Sky per il mondo del pallone, in cui crede e investe da più di dieci anni.

Dopo “Codice Rosso – Lo stato del calcio”, che tornerà da sabato 25 aprile su Sky Sport 1 HD con un nuovo ciclo di puntate, anche con “Alza la testa – Parma D.O.C.”, Sky infatti si pone come occhio esterno per raccontare la vicenda del Parma, con l’intento di tenere viva l’attenzione su una storia che deve essere ancora chiarita del tutto, nella speranza che ciò che è accaduto non si ripeta, per stare vicino al Parma e a tutte le persone che vi lavorano in questo momento di difficoltà.
Una striscia quotidiana con telecamere puntate su Collecchio per registrare le voci di calciatori, dirigenti, addetti ai lavori, tifosi, avvocati, per raccontare e non dimenticare una delle recenti pagine più tristi del calcio italiano, su cui ancora non è stata scritta la parola fine. Per la prima volta, infatti, le telecamere seguiranno da vicino i giocatori, entreranno all’interno degli spogliatoi e racconteranno le storie, di chi ancora si allena e gioca ogni weekend, di chi sta dietro le quinte, di chi segue con passione incondizionata la squadra nonostante le difficoltà.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti

Commenti Recenti

Altro in Calcio Serie A