Entra in contatto:

Calcio Serie A

Due retrocessioni in 24 anni firmate Ghirardi

Due retrocessioni in 24 anni firmate Ghirardi

Due retrocessioni firmate Tommaso Ghirardi. Due sconfitte dentro e fuori dal campo, seppur con modalità totalmente differenti tra loro. Dopo 24 stagioni in serie A (18 consecutive dal 1990 al 2008 e 6 dal 2009 al 2015) il Parma retrocede per la seconda volta tra i cadetti. La precedente fu al termine del campionato 2007-08 – scrive il sito calciostatistiche.typepad.com – quando scese assieme alle toscane Empoli e Livorno, per poi risalire subito col 2° posto nella B 2008-09. Tra i cadetti la squadra emiliana ha disputato già 26 tornei (non considerando il misto A e B della stagione 1945-46): 3 dal 1929 al 1932, 3 dal 1946 al 1949, 11 dal 1954 al 1965, 2 dal 1973 al 1975, 2 nel 1979-80 e 1984-85, 4 dal 1986 al 1990, 1 nel 2008-09. Nella sua militanza in serie B il Parma è incappato in 5 retrocessioni (3 con l’ultimo posto e 2 col penultimo) e guadagnato 2 promozioni con i suoi due migliori piazzamenti della sua storia (4° posto nel 1989-90 e 2° nel 2008-09)”. La speranza è che si possa ripartire da qui, dalla serie B, anche se in questo momento lo spettro della serie D sembra lo scenario più plausibile.

Dal “funerale” del Parma alla festa del Carpi: “Dopo 106 anni di vita – continua – calciostatistiche – il Carpi approda alla serie A. Tracorsa una militanza di 45 stagioni tra i dilettanti e 40 tra i professionisti (32 in C o analoghi, 8 in B o analoghi) la squadra emiliana raggiunge la vetta più alta del calcio nostrano. I biancorossi si aggiungono così alle 62 compagini (Sampierdarenese e Liguria sono da consederare una sola , in quanto la prima confluì nella seconda alla vigilia della stagione 1937-38) che li hanno preceduti nella massima serie. Col Carpi (che si aggiunge a Bologna, Modena, Spal, Parma, Cesena, Piacenza, Reggiana, Sassuolo) le emiliano-romagnole in A diventano così 9. Solo la Lombardia ne ha presentate di più (11): Inter, Milan, Atalanta, Brescia, Como, Pro Patria, Mantova, Cremonese, Varese, Lecco, Legnano. Grazie al Carpi Modena vanta adesso il primato di provincia con più squadre protagoniste in A (3: Modena, Sassuolo, Carpi). La città emiliana raggiunge quindi a tale quota le province di Milano (Inter, Milan, Legnano) e Genova (Genoa, Sampierdarenese-Liguria, Sampdoria)”.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A