Entra in contatto:

Calcio Serie A

Il tempo stringe: due settimane per dare forma al nuovo Parma

Il tempo stringe: due settimane per dare forma al nuovo Parma

Ripartire, ripartire, ripartire. Il ritornello è scontato. Il giorno dopo la fine del Parma Fc in città è scattata la macchina organizzativa per dare un futuro al Parma calcio, ripartendo dai dilettanti. La missione non è semplice e neanche scontata, ma la cordata di imprenditori locali messa insieme dall’ex presidente dell’Upi Giorgio Orlandini ha le carte in regola per dare forma ad una nuova realtà calcistica. L’obiettivo primario è la serie D, ma ci sarebbe anche un briciolo di speranza per un eventuale ripescaggio in Lega Pro, anche se i costi di gestione sarebbero ben diversi rispetto ai dilettanti e questo obbligherebbe la cordata parmigiana a rivedere i piani. Nel progetto è molto probabile il coinvolgimento di Nevio Scala (presidente onorario?) e di altri grandi ex gialloblù. Ma non è da escludere neanche la possibilità che nel progetto possa essere coinvolto uno tra Giuseppe Corrado e Mike Piazza, gli ultimi due sfidanti che fino all’ultimo hanno cercato di salvare il Parma, ma non ci sono riusciti a causa dei disastri dell’era Ghirard-Leonardi.
Siamo solo all’inizio e soprattutto nulla è scontato. I tempi per iscriversi al prossimo campionato sono strettissimi, poco più di due settimane (poi c’è tutto il resto: stadio, dirigenti, staff tecnico, squadra, settore giovanile e centro sportivo di Collecchio). Non c’è tempo da perdere… (Vittorio Primiceri)

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A