Entra in contatto:

Calcio Serie A

Un gol di Coda stende lo Shakhtar Donetsk. Donadoni cambia, Parma col modulo 3-5-2

Un gol di Coda stende lo Shakhtar Donetsk. Donadoni cambia, Parma col modulo 3-5-2

Un gol di Coda nella ripresa regala al Parma una vittoria di prestigio nell’amichevole di questa sera contro Shakhtar Donetsk di Lucescu, attualmente in turné in Italia (domenica affronterà il Genoa). E’ rimasto a riposo Cassano (oltre a Pozzi e agli infortunati), ma a quanto pare non per problemi fisici. E’ stato un test importante soprattutto a livello tattico dato che Donadoni ha abbandonato il solito 4-3-3 per passare ad un più equilibrato 3-5-1-1. Ed è proprio questa la vera novità della serata, oltre alla buona prova del freparto difensivo che finalmente non ha subito gol, contro un avversario di spessore che disputa la Champions League e che si è presentata al Tardini con la formazione titolare (o quasi).
Il primo tempo ha vissuto di sporadiche fiammate, con gli ucraini più intraprendenti, grazie anche ad un tridente super offensivo e tutto brasiliano, che giocava a memoria. Non a caso prima Adriano (diagonale fuori di poco), poi Marlos (rasoterra parato) e infine Nem (tap-in respinto da Iacobucci) sono andati vicini al gol. Il Parma non è stato a guardare, ha agito di rimessa ed ha impensierito Kanibolowsky con due tiri da fuori area di Mendes e Mauri.
Meno tattica e più vivace la ripresa che, oltre al gol di Coda, ha regalato diversi spunti su cui Donadoni potrà lavorare in vista della ripresa del campionato, su tutti il rientro di Mariga, anche se il centrocampista keniota è apparso ancora un po’ in ritardo dal punto vista della condizione. L’unica nota stonata della serata è il pubblico, praticamente assente, solo 317 paganti.

.
PARMA-SHAKHTAR DONETSK 1-0
Marcatori: st 11′ Coda.
PARMA (3-5-2): Iacobucci; Mendes, Felipe, Santacroce (1′ st Lucarelli); Rispoli (36′ st Broh), Mauri (21′ st Sarr), Lodi (1′ st Mariga), Jorquera, Gobbi (32′ st Esposito); Ghezzal (42′ st Lombardi ), Coda (36′ st Jeraldino). A disp. Cordaz, Mirante, Frare, Haraslin, De Ceglie. All. Donadoni
SHAKHTAR DONETSK (4-3-3): Kanibolowsky (39′ st Kiliukov); Ilsinho (27′ Duts), Chygrynskiy (39′ st Yefremov), Volovyk (27′ st Ishenko), Ismaily; Dentinho, Fernando, Nem (1′ st Taison); Bernard (1′ st Hladky), Marlos (1′ st Costa), Adriano (1′ st Teixeira). All. Lucescu
Arbitro: Minelli di Varese
Note: spettatori 317 per un incasso di 2.125 euro. Ammoniti Lodi, Fernando e Mariga per gioco falloso, Angoli 6-2 per lo Shakhtar. Recupero pt 0′, st 2′.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A