Entra in contatto:

Calcio Serie A

Juve-Parma, Donadoni crede nell’impresa: “Sono i più forti, ma noi daremo il 110%”

Juve-Parma, Donadoni crede nell’impresa: “Sono i più forti, ma noi daremo il 110%”

Ripetere l’impresa di sette giorni fa contro l’Inter non sarà semplice, anche perché l’avversario di domani, la Juventus capolista, ha un tasso tecnico superiore a quello dei nerazzurri. Difficoltà che si aggiungono alla lunga lista di infortunati, anche se in questo senso cominciano a vedersi piccoli spiragli di luce. Le parole di Donadoni (non ha mai battuto la Juve da allenatore) alla vigilia della sfida di domani a Torino, una partita piena di storie e rivalità:

LA JUVE: “Per quel che riguarda il loro aspetto tattico lo vedremo solo domani e noi dovremo essere pronti. La Juventus oltre ad avere grande qualità tecnica ha anche grande duttilità e noi dovremo saperla affrontare. Per quel che riguarda l’aspetto della stanchezza non avremo nessun vantaggio: la Juve ha giocatori importanti, di assoluto valore anche al di fuori di quelli che hanno giocato contro i greci. La Juve è sempre la squadra più forte del campionato, ma ho estrema fiducia nei miei ragazzi; so che daranno il massimo perchè abbiamo di fronte una squadra con cui non serve fare le cose normali, ma fare qualcosa in più. Servirà una prestazione al 110%. Dispiaceri alla Juve da giocatore? Non vivo di ricordi, ma di attualità”.

L’ENTUSIASMO: “E’ chiaro che l’entusiasmo è una componente importante, ma siamo coscienti che in termini di risultati abbiamo fatto ancora troppo poco. Sappiamo che andiamo ad affrontare un avversario ostico e dovremo farlo con la convinzione di poter fare la nostra prestazione. Prima della gara con l’Inter c’è stato entusiasmo nel preparare la gara e solo così che siamo riusciti a fare una grande partita e ad affrontarla con il piglio giusto. la voglia di preparare quella gara è stata determinante. Anche con la Juve deve essere così. Anche perchè giocare in uno stadio così, che sostiene tutto la squadra di casa deve essere stimolante anche per gli avversari”.

L’INFERMERIA: “Galloppa è tornato allenarsi con il gruppo ma non è al 100% per i una botta presa 15 giorni fa. Si può dire che gli infortunati sono quasi sempre gli stessi, ma abbiamo fatti passi in avanti con Palladino che è a disposizione, con Pozzi che ha grande voglia di rientrare il prima possibile anche se la sua condizione non è ancora quella di Palladino e quindi andrei più cauto. Anche se quando vedi giocatori con la sua voglia di rientrare sono sereno. Faccio conto di averli al meglio a breve”.

IL MODULO: “Abbiamo sempre le nostre caratteristiche che ci permettono di essere duttili in funzione dei giocatori che abbiamo. Difesa? COsta ha fatto bene nelle ultime due partie, vedremo”.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A