Entra in contatto:

Calcio Serie A

Parma, Donadoni: “Godiamoci il momento”. Nocerino: “Sono fiero di questo gruppo”

Parma, Donadoni: “Godiamoci il momento”. Nocerino: “Sono fiero di questo gruppo”

Dopo la Juventus è il turno del Palermo, entrambe sconfitte da un Parma trasformato dopo l’arrivo dei curatori fallimentari. A fine gara Donadoni ha esaltato l’impresa dei suoi, mentre Iachini ha parlato di approccio sbagliato. Ecc ole dichiarazioni dei due allentori e dei giocatori crociati:

DONADONI: “Dobbiamo cercare solo di goderci questi momenti fino alla fine cercando possibilmente di continuare cosi fino alla fine. Anche oggi contro una squadra come il Palermo che ha fatto un buonissimo campionato la squadra ha dato ennesima prova di professionalità. Sappiamo che la nostra posizione non cambia Abbiamo uno stimolo che è quello di non volerci accontentare di quella che è la nostra situazione di classifica, abbiamo la possibilità di migliorarla e cercheremo di farlo gara dopo gara e mi auguro che si continui su questa strada. E’ stata una vittoria meritata, abbiamo creato diverse occasioni, godiamoci ikl momento. Mirant eè stato determinante con alcune parate importanti”.

NOCERINO: “Ogni gol che faccio è ovviamente per i miei genitori, ma anche per mia moglie che me lo aveva pronosticato, e a tutte le persone del Nepal. Ci tengo. Il rigore è una questione di coraggio. Ogni vittoria la dedichiamo, oltre che alla gente di Parma, a noi stessi e a chi lavora con noi. Dividiamoci le gioie, queste gioie. La penalizzazione non è colpa nostra, lo sappiamo. Noi ci vogliamo divertire. Dopo la tempesta, vediamo un po’ di sole. Sono veramente onorato di far parte di questo gruppo. Non pensavo ci fossero uomini con questa dignità e con questa voglia. Sono orgoglioso di farne parte. E’ un gruppo di lavoro impressionante, di cui fanno parte tutti, anche i dipendenti. Arrivano con il sorriso, c’è sempre da imparare, non si piangono addosso. Sono più contento ora, anche se non prendo lo stipendio, perché sto bene umanamente, che avere la certezza dei pagamenti ma stare male. Ci divertiamo. E’ l’umore che fa la differenza. Non è facile, noi ci stiamo riuscendo”.

MIRANTE: “E’ una grande soddisfazione. Per me e per i miei compagni, soprattutto perché ne avevamo presi un po’ troppi prima. Siamo migliorati molto nell’approccio della fase difensiva. Abbiamo rischiato, oggi, in qualche occasione, ma abbiamo anche tirato di più in porta, avendo la possibilità di chiudere la partita. Ci siamo dati l’obiettivo comune di fare questo tipo di gare, di avere questo atteggiamento sia alla domenica che in allenamento durante la settimana. Abbiamo intrapreso la strada del rispetto reciproco, uno con l’altro. Giocando e preparandoci in questo modo. I risultati fanno sempre morale. Dal punto di vista societario, dopo questo terremoto mi rasserenerò solo quando vedrò qualcuno che acquista il Parma. Per uno come me che è da tanto tempo in questa società fa male non vedere uno spiraglio. Il ‘Parma siamo noi’, oltre ai tifosi che lo cantano e scrivono, siamo anche noi che con le nostre prestazioni vogliamo contribuire a rendere appetibile questo club. Noi siamo sempre stati disponibili alle rinunce per ridurre il debito sportivo e non solo”.

IACHINI: “Abbiamo sbagliato l’approccio ma dopo il gol di Nocerino abbiamo reagito e creato 4-5 palle gol. Ci è mancato solo questo, il gol. Comunque, complimenti al Parma, ma noi possiamo meglio di così”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Serie A