Connect with us

Calcio Serie A

Donadoni: Sono orgoglioso. Giovinco: Non conosco il futuro

Donadoni: Sono orgoglioso. Giovinco: Non conosco il futuro

Felicità  e ringraziamenti. Il Parma chiude la stagione con la settima vittoria consecutiva e Donadoni non può fare mano di rimarcarlo: "Sono orgoglioso di questo gruppo". L'ad Leonardi ha ringraziato tutti per l'ottima stagione, mentre Pioli recrimina ma non dimentica la sua parmigianità .

.

DONADONI: “Sono orgoglioso di questo gruppo, la vittoria di oggi è il giusto premio. Ma non perchè abbiamo fatto sette vittorie consecutive e ottenuto 56 punti, ma perchè in questa squadra c’è tanta qualità. La serenità di questi grandi risultati ci consente di ragionare bene per il futuro, curando ancora di più quei dettagli che dobbiamo assolutamente curare perchè non abbiamo la capacità dei grandi club. Il futuro? Non è facile ripetersi, ma ci sono le basi per fare bene anche il prossimo anno. Giovinco? E’ un giocatore di assoluta qualità, sono davvero orgoglioso di aver avuto la possibilità di allenarlo, ha fatto grandi miglioramenti e ne può fare ancora tanti. Un migliroamento frutto anche del lavoro dei compagni”

LEONARDI: “Grazie a tutti, con le sette vittorie consecutive siamo entrati nella storia e, cosa più importante, abbiamo centrato l’obiettivo. Il futuro? Continueremo su questa strada, saremo vigili sul mercato, come sempre. Vogliamo migliorarci, anche perché il prossimo c’è da festeggiare il centenario”

GIOVINCO: “Abbiamo chiuso alla grande una annata emozionante. Abbiamo disputato una stagione impressionante e ce la godiamo. Devo ringraziare tutta Parma per questa bella stagione, il mio futuro ancora non lo conosco.

PIOLI: “E’ stata una partita equilibrata, ma abbiamo sofferto tantissimo sui calci da fermo, anche perchè Giovinco è un calciatore incredibile su palle inattive. Dispiace finire la stagione con una sconfitta, ma abbiamo giocato alla pari contro una squadra in grande condizione. Comunque il bilancio della stagione è positivo, in settimana festeggeremo. La convocazione in Nazionale di Diamanti è meritata. Il mio passato a Parma? Sono orgoglioso di essere parmigiano; l’avventura su questa panchina mi ha insegnato tanto”

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA