Connect with us
 

Calcio Serie A

Guidolin:Mercato? Conta solo la partita di domani

Guidolin:Mercato? Conta solo la partita di domani

          "Non parlo di mercato". Esordisce così Francesco Guidolin, chiarendo che tutta l'attenzione è dedicata all'impegno di domani contro il Catania al Tardini, esordio davanti al pubblico parmigiano in serie A.

“Do il mio benvenuto ai nuovi ragazzi – si limita a commentare il tecnico gialloblù riguardo all’arrivo di Nicola Amoruso e Christian Zaccardo (colpo dell’ultim’ora) – per me conta solo la partita di domani, nella mia settimana non mi sono lasciato influenzare da altre voci. Però non sono solo io e non tutti riescono ad estraniarsi. In ogni caso la squadra è preparata e ha lavorato bene per affrontare un avversario molto difficile”. Quindi i saluti ad Atzori, tecnico del Catania che fu suo giocatore nel Palermo.

In che stato psicologico è la squadra?
“Hanno lavorato bene. Mi attendo che entrino in campo con la determinazione della squadra che arriva dalla prima di campionato dove ha perso due punti piuttosto che conquistato uno, con la voglia di riscattarsi come capita quando torni a casa amareggiato”.

Paloschi ha detto una cosa importante: quella di domani sera sarà una gara ancora più difficile che quella di Udine.
“Io spero aver lanciato messaggi positivi e che si trasformino in situazioni concrete. Ho definito questa la più difficile delle partite di inizio stagione perché è uno scontro diretto”.

In campo domani sera cosa spera di vedere?

“Una squadra con tanta voglia di fare, con lo spirito giusto di chi vuole salvarsi. Le squadre come noi devono correre tanto e con il Catania vorrei vedere un Parma che macina chilometri. A Udine abbiamo corso tanto, ci siamo sacrificati, aiutati. Questi sono valori che noi dobbiamo mettere in campo sempre”.

Con l’Udinese la formazione fatta di quattro difensori puri ci ha stupiti. Anche con il Catania ha previsto una ricetta speciale?

“Ho guardato il Catania, come l’Udinese e come tutte le altre squadra. Loro sono in serie A da diverse stagioni, quindi affrontiamo una squadra che sa quello che vuole e sa come ottenerlo. E questo per il Catania è un grande vantaggio. Per questo li rispettiamo molto e li abbiamo studiati a fondo”.

Il suo collega avversario ha una presenza in serie A…
“Saluto Atzori con piacere che è stato un mio giocatore nel Palermo. Ricordo di lui la sensibilità e l’intelligenza. Una persona per bene, gli auguro di fare tante panchine in serie A. Si vede la sua mano nel Catania perché la squadra fa quello che lui chiede”.

Attached files

audio/guidolin290809_785584748.mp3 ( B)  audio/amoruso290809_324642912.mp3 ( B)  audio/morrone_180809_447658903.mp3 ( B) 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A