© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Serie A

Guidolin ha molti dubbi. Lucarelli: Presto Castellini titolare

Guidolin ha molti dubbi. Lucarelli: Presto Castellini titolare

Dubbi e perplessità Â . La vigilia di parma-Palermo sta diventando un tormentono per Francesco Guidolin che non ha ancora deciso il sistema di gioco da adottare e l'undici titolare. Probabile il 4-3-3, ma non è da escludere il 4-2-3-1.

Ipotesi che difficilmente troveranno conferma nelle parole che il tecnico pronuncerà domani in conferenza stampa. molti i ballottaggi da risolvere: Dellafiore-Paci, Lucarelli-Castellini, Galloppa-Dzemaili e Bojinov-Paloschi. Ha sicuramente meno dubbi l’allenatore del Palermo, Walter Zenga, il quale deve risolvere solo un ballottaggio: a centrocampo Simplicio o Bresciano, due dei tanti ex della sfida del Tardini. Certa la presenza di Nocerino e Blasi, così come quella di pastore dietro le due punte che salvo clamorosi ripensamenti dovrebbero essere Budan e Miccoli.

“Ci aspetta un partita difficile – spiega Alessandro Lucarelli – perché il Palermo ha ottimi giocatori e un allenatore preparato. Verranno qui con la voglia di riprendersi quello che hanno perso in casa con il Bari. Dal canto nostro faremo valere le nostre capacità stando attenti a concedere il meno possibile. Questo in serie A significa al 90 per cento prendere gol”. In queste prime tre partite di campionato il difensore è sembrato a suo agio nell’insolito ruolo di terzino sinistro: “E’ normale che il mio ruolo sia quello di centrale, ma per me è motivo di orgoglio essere provato in diverse parti del campo. Significa che il mister ha fiducia nelle mie qualità. Quindi da parte mia ci sarà sempre la disponibilità ovunque mi chieda di giocare”.

L’escluso eccellente è Castellini, anche se Lucaelli spegne le polemiche: “E’ un giocatore estremamente importante sia dentro che fuori dal campo. Nella nostra rosa c’è molto livellamento, Panucci a parte, quindi Castellini sicuramente potrebbe rientrare rientrerà presto fra i titolari”. Ballottaggi e formazione a parte c’è da pensare al palermo che in attacco ha giocatori di grande spessore; giocatori, come Miccoli, che meriterebbero la nazionale. “Penso a Miccoli che è un giocatore molto rapido e fantasioso e a Cavani che ha grandi qualità. In generale è una rosa di medio e alto livello. Da primi sette, otto posti”.

ASCOLTA L’AUDIO INTERVISTA DI ALESSANDRO LUCARELLI (IN ALTO A DESTRA)

Attached files

audio/lucarelli_a_180909.mp3 ( B) 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A