Connect with us
 

Calcio Serie A

Le pagelle di Lazio-Parma: Mariga è un gigante

Le pagelle di Lazio-Parma: Mariga è un gigante

Il 2-1 dell'Olimpico decreta la seconda vittoria consecutiva del Parma in campionato e lo lancia in quarta posizione. Tra i migliori in campo i centrocampisti Mariga e Galloppa anche se è tutta la squadra ad aver fornito una grande prestazione con la conseguene conquista dei preziosissimi tre punti.

MIRANTE 6

Solo qualche tiro tiro centrale che riesce a bloccare senza particolari difficoltà. Dimostra grande sicurezza e una condizione in crescita.Forse deve acquisire un po’ più di autorità

ZACCARDO 6,5

Si vede poco nella fase dell’impostazione anche perché si concentra molto su Cruz che segue con molta attenzione. Interpreta bene il secondo tempo , soprattutto dopo l’ingresso di Foggia.

LUCARELLI 6,5

Tiene la difesa alta e non fa correre molti rischia a Mirante se non su tiri dalla distanza. Chiude bene i buchi che si aprono a destra e sinistrae nella ripresa non bada all’estetica e quando può spazza in tribuna.

DELLAFIORE 6

Sbaglia molti passaggi ma tiene a debita distanza lo spauracchio Zarate. Non si fa mai sorprendere dalle due punte argentine della Lazio. Molto utile sulle palle alte e negli spazi stretti.

ZENONI 6

Suo l’assist per il gol dell’1-0 di Bojinov. Prestazione accorta e senza sbavature. Non è poco se si considera che dalle sue parti agisce un certo Zarate. Indietreggia il proprio raggio di azione nel secondo tempo e il risultato finale gli dà ragione.

DZEMAILI 6

Si presenta con un diagonale da fuori area che sfiora il palo. Fa le cose semplici. A tratti scompare e tratti riappare. Nella ripresa crolla dal punto di vista fisico d’altronde era la sua prima gara ufficiale con la maglia del Parma.

MARIGA 8

Agisce ancora una volta davanti alla difesa e sembra avere la calamita, in quella zona le prende tutte. Sovrasta Baronio e Matuzalem dal punto di vista fisico e tecnico. E’ l”uomo ovunque del Parma. Un gigante.

GALLOPPA 7

Un primo tempo quasi perfetto condito da una serie di inserimenti che aprono in due la difesa laziale. Si sacrifica molto anche in copertura e infatti recupera molti palloni. Lotta come un guerriero fino all’ultimo secondo

CASTELLINI 6,5

Ritmo basso ma con la palla tra i piedi sa sempre cosa fare. Esegue la fase difensiva senza alcuna sbavatura limitandosi a controllare la propria fascia di competenza. Confeziona un bel numero di cross

BOJINOV 7,5

Segna l’1-0 con un bel sinistro al volo e si procura il rigore del 2-1 poi trasformato da Amoruso. Era la prima partita che giocava dal primo minuto e non ha tradito le attese. Pericoloso anche nella ripresa ma in due occasioni non ha la dovuta freddezza per chiudere l’incontro.

AMORUSO 6.5

Fa molto movimento anche se è spesso è prevedibile. Segna il rigore del 2-1 e nel secondo tempo di divora un’occasionissima solo davanti a Muslera.Colpisce anche un palo con un bel tiro di destro.

PACI 6

Entra nella rirpesa al posto di Dellafiore e contribuisce a irrobustire la retroguardia

MORRONE 6

La sua grinta e la sua corsa sono fondamentali nei minuti finali della partita.

PALOSCHI ng.

GUIDOLIN 7

Manda in tilt tutte le previsioni giornalistiche della vigilia affidandosi al 3-5-2 e cambiando sei giocatori titolari rispetto a domenica scorsa. Scelta azzeccata che ha garantito la seconda vittoria consecutiva al Parma. Studia bene i cambi e prova e non commette l’errore di togliere un attaccante per un centrocampista o un difensore in più. Continuare a parlare di salvezza non sarà facile.

LAZIO
Muslera 6; Lichsteiner 5.5, Diakité 6, Siviglia 6 (35′ pt Cribari 6), Kolarov 5; Mauri 5.5, Baronio 5.5 (30′ st Meghni 5), Dabo 5; Matuzalem 5.5 (1st Foggia 6); Cruz 6; Zarate 5.All. Ballardini 5.5

ARBITRO: Velotto di Grosseto 5.5

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A