Connect with us
 

Calcio Serie A

Parma-Napoli: dal Tardini le voci dei protagonisti

Parma-Napoli: dal Tardini le voci dei protagonisti

Al termine di Parma-Naooli Guidolin parla di risultato giusto mentre il collega Mazzarri recrimina perchà Â© i suoi potevano e dovevano chiudere la partita ad inizio secondo tempo.

GUIDOLIN: Abbiamo affrontato una grande squadra, la squadra più forte che ho visto fino ad ora al Tardini. Il Napoli è la squadra che mi ha impressionato di più. Noi non volevamo perdere. L’entusiasmo che si è visto oggi allo stadio è stato portato anche dai tifosi del Napoli, ma il numero dei nostri tifosi e il loro calore sono la prova che abbiamo fatto bene fin qui. Aggrappandoci alle residue risorse che ci erano rimaste, abbiamo giocato un secondo tempo in cui, secondo me, siamo stati superiori al Napoli. Non abbiamo rubato niente, anche se riconosco che il Napoli ha giocato una grande partita. Oggi abbiamo dato tutto, questo la gente ce lo deve riconoscere. Questo nostro impegno ci ha portato ad ottenere un punto meritato. Il risultato di oggi è un segno della coesione e dello sforzo che sta facendo la mia squadra. Sono più orgoglioso di loro oggi che di quando vinciamo.

MAZZARRI:
Dovevamo chiudere la partita ma ho visto per la prima volta il Napoli padrone del campo dall’inizio. Sono sincero, sotto il profilo della prestazione questa è stata la più bella partita del Napoli sotto la mia gestione. Certo, ci è mancato il secondo gol per mettere il Parma ko, ma se giochiamo così sempre, alla lunga verremo premiati. Sono contento di questo aspetto e credo che questa squadra crescerà ancora. Il gruppo è giovane ed oggi dinanzi ad un netto dominio forse i ragazzi sono stati un po’ leziosi. Ci siamo specchiati anzichè affondare i colpi. Chiamiamolo peccato di gioventù, ma chiaramente oggi anche l’1-0 era stretto. Avremmo meritato di segnare 2-3 gol. Ma che devo dire: chi come me guarda sempre all’atteggiamento in campo, oggi è ampiamente soddisfatto. Abbiamo dominato su un campo difficilissimo mettendo sotto una squadra rivelazione quale è il Parma. Non mi interessa la classifica io guardo alla quotidianità. Credo che il Napoli abbia fatto decisamente il salto di qualità.

LEONARDI:
La battuta di De Laurentiis (“Vinciamo 3-0”) ci ha dato la carica; se la poteva risparmiare e per questo sono ulteriormente contento. Una battuta si può fare, ma in una logica di rispetto; ci tenevamo a dimostrare che qui non sarebbe stata per il Napoli una passeggiata di salute. Le parole di De Laurentiis hanno mancato di rispetto a chi lavora come noi. ci tenevo a rispondere, anche per rispetto della nostra gente. Non è stata una partita semplice. La squadra avversaria era molto raccolta, posizionata molto bene e con grandi qualità nelle ripartenze. Quando la partita si mette male tutto diventa più complicato ma abbiamo raggiunto il pareggio. Io ritengo che il Parma abbia fatto tutto quello che doveva fare e siamo molto contenti per come ha ottimizzato sul campo.

LANZAFAME: Questa volta mi sono procurato un rigore verso la fine. E’ stato importante per la squadra, perché abbiamo preso un punto direi meritato,strappato con i denti, e di questo siamo contenti. Loro nel primo tempo hanno fatto meglio di noi; hanno avuto diverse occasioni. Nel secondo tempo abbiamo reagito, abbiamo iniziato subito a schiacciarli nella loro metà campo e penso che poi il pareggio sia stato meritato. Io penso che il problema delle assenze sia relativo: abbiamo fatto benissimo anche a Firenze, in una gara in cui mancavano dei giocatori importanti. Questo è un gruppo di giocatori tutti importanti. Il Napoli, secondo me, è una delle squadre migliori che abbiamo incontrato al Tardini e ci ha messo in seria difficoltà, ma noi siamo stati bravi a reagire. Sono stato sostituito perché ho preso una botta ma non è niente di grave.

BIABIANY:
Sono molto contento di essere tornato a giocare con i miei compagni. Dopo essere stato fuori dal campo un mese e mezzo per infortunio non è facile rientrare, ma oggi ero deciso e contento di essere di nuovo con la mia squadra. Sappiamo che quando siamo uniti e cerchiamo di giocare alla pari con gli avversari possiamo essere pericolosi. Nel primo tempo loro sono stati più bravi di noi mentre nel secondo tempo siamo diventati più cattivi e decisi. Inserire una punta ci ha dato una marcia in più. E’ andata bene così perché siamo riusciti ad ottenere il pareggio.

DENIS:
Abbiamo giocato benissimo, questi sono due punti persi. Io sto bene e devo continuare a lavorare. Sento di avere la fiducia di Mazzarri e sono contento. Non solo io, ma tutti allenarci e dare il massimo per metterlo sempre in difficoltà. Lavezzi? È un giocatore importantissimo, non può mancare in questa squadra. Speriamo di riscattarci già domenica al San Paolo contro il Bari.

GARGANO: Abbiamo lottato ed abbiamo giocato molto bene, per quello che ci dispiace, ed anche per la gente che ci ha accompagnati ed è venuta a vedere la partita. La squadra ci ha messo tutto. La cattiveria c’è stata il problema è che è mancato il gol per chiudere la partita.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A