Connect with us

Calcio Serie A

La calma di Guidolin: Abbiamo giocato bene. L'ira di Leonardi: Oggi ho capito tante cose

La calma di Guidolin: Abbiamo giocato bene. L'ira di Leonardi: Oggi ho capito tante cose

Francesco Guidolin analizza la partita con molta lucidità Â  così come il collega Franco Colomba. Ad incendiare il dopo partita del derby Bologna-Parma ci ha pensato il direttore generale Pietro Leonardi che ha definito ingiusta l'espulsione di Zaccardo.

FRANCESCO GUIDOLIN: “Il Parma aveva l’obbligo di provarci, abbiamo degli obiettivi nostri per cercare di arrivare a 50 punti anche se le l’Europa è fuori portata. La partita è cambiata quando è stato espulso Zaccardo, fino a quel momento stavamo giocando con personalità. Abbiamo comunque giocato bene, il Bologna ha fatto di più e ha meritato i tre punti. Il secondo gol è nato da una brutta disavventura di un ragazzo (Gigli, ndr) che avrà altre occasioni per riscattarsi. L’accoglienza del Dall’Ara? Sapevo che con il pubblico sarebbe stato così, anche se speravo che il tempo avesse sopito qualcosa. Ma va bene così, è solo un settore perché la città invece la pensa in modo diverso”.

PIETRO LEONARDI
: “Il Bologna ha parlato tanto in settimana, ha mandato una sorta di avviso a Bergonzi tirando fuori la storia dei torti arbitrali che ha avuto dal 1960 ad oggi, ora parli chi ha fatto questo per giorni. Oggi ho capito tante cose. Fiorentina e Genoa hanno perso, era una gara fondamentale anche per noi. L’espulsione di Zaccardo ha condizionato la gara, elogio il gruppo per l’impegno profuso, abbiamo dimostrato la nostra serietà. Biabiany ha ricevuto 5-6 falli di seguito: se n’è accorto prima Colomba, che ha sostituito chi li ha commessi, che l’arbitro che non l’ha ammonito. Ora contro la Roma tra squalifiche e infortuni non so chi giocherà”.

FRANCO COLOMBA: “La salvezza non è ancora ottenuta, ma abbiamo fatto un importante passo avanti, specialmente sul piano del morale. Lo svantaggio ha complicato le cose, la partita era nata sotto una cattiva stella, poi siamo riusciti a rimontare, con una gara di sofferenza, non certo in discesa, anche se eravamo in superiorità numerica. E’ stata una gara sofferta fino alla fine, perchè abbiamo sprecato delle occasioni e quando succede rischi di prendere uno schiaffone, nel finale anche noi siamo rimasti in dieci per l’infortunio di Mudingayi a sostituzioni già effettuate. Ora abbiamo una partita importantissima contro l’Atalanta, la affrontiamo con fiducia, anche se sappiamo che sarà difficilissima, sappiamo bene quello che ci aspetta. Se pensassimo che è già finita sbaglieremmo di grosso”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA