© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Serie A

Le pagelle di Parma-Chievo

Le pagelle di Parma-Chievo

Partita dai due volti quella del Parma, che ha cancellato un deludente primo tempo grazie ad una ripresa giocata in inferiorità Â  numerica e con grande carattere. Positiva la prestazione dell'argentino Paletta. Delude Bojinov.

MIRANTE 6 Due parate su tiri da fuori area di Pellissier e Fernandes. E due uscite sicure su altrettanti calci d’angolo. Il resto è normale amministrazione.

ZACCARDO 6 Meno propositivo rispetto ad altre partite, anche se sulla destra ci sono spazi per affondare; ma in difesa rischia poco e nulla.

PALETTA 6,5 Vince il ballottaggio con Paci e i fatti gli danno ragione. Non sbaglia un intervento, annulla Thereau. E nel finale Sorrentino li nega la gioia del primo gol italiano.

LUCARELLI 5,5 Graziato da Tagliavento sul fallo da tergo ai danni di Pellissier in area di rigore. Concede qualcosa alle due punte clivensi anche se la porta di Mirante resta imbattuta e il merito è anche suo.

ANTONELLI 6 Sulla sinistra si danna l’anima, sia in fase difensiva che in fase offensiva. Le sue discese sono un’arma vincente, peccato che in questo momento il Parma non trasforma in gol il lavoro degli esterni.

MORRONE 6 La sua partita dura appena 26 minuti, una contusione lo costringe alla sostituzione.

DZEMAILI 5 Rimedia due cartellini gialli ingenui e lascia la squadra in dieci per quasi tutto il secondo tempo. Con la palla tra i piedi è meno lucido e intraprendente rispetto alle ultime due partite contro Cesena e Roma.

VALIANI 6 Due polmoni instancabili e un cuore grande per attaccare e difendere, sempre con la stessa intensità. Quando si tratta di offendere, però, soffre le maglie strette del centrocampo del Chievo.

GIOVINCO 6 Torna a fare il trequartista, il suo ruolo preferito, ma gioca troppo vicino alle due punte e troppo lontano dal centrocampo. Prova la via del gol con un tiro da fuori ed un incursione in area stoppata da Sorrentino.

BOJINOV 5 All’inizio è defilato a destra e non vede mai la porta. Poco movimento senza palla e poca profondità. Gli manca il gol e si vede, ma nel secondo tempo ha una grossa opportunità che si divora con un destro inguardabile.

MARQUES 6 Si accende e si spegne ad intermittenza; mai pericoloso nel primo tempo. Entra nel vivo del gioco e rischia di fare male al Chievo, solo dopo l’espulsione di Dzemaili.

(26′ pt) GOBBI 6 Eregge un muro insuperabile davanti alla difesa, proteggendola dall’inventiva di Bogliacino prima e Bentivoglio dopo.

(11′ st) CANDREVA 6 Il suo ingresso avviene nel momento più delicato della gara (Parma in 10) ma non si fa intimorire; sulla sinistra crea scompiglio, si divora un gol davanti a Sorrentino ed sfortunato su un colpo di testa che colpisce la parte superiore della traversa.

(24′ st) CRESPO 6 ha poco tempo a disposizione per rendersi utile alla causa.

ALL: MARINO 5 L’espulsione di Dzemaili ha rovinato tutti i piani, d’accordo, ma nel primo tempo la squadra è sembrata troppo contratta, confermando grosse difficoltà in zona tiro. Sostituisce Giovinco e il Tardini non approva, ma il fantasista ex Juve non ha i 90 minuti nelle gambe. La situazione è critica, il Parma non vince da otto partite.

CHIEVO: Sorrentino 6.5; Frey 6, Andreolli 6, Cesar 6.5, Mantovani 6; Fernandes 5, Guana 6 (34′ st Bentivoglio 6), Marcolini 5.5 (14′ st Bogliacino 6); Constant 5.5 (24′ st Moscardelli 5.5); Pellissier 6, Thereau 5.5. Pioli 6

ARBITRO Tagliavento 5 Il fallo di Lucarelli su Pellissier era netto. Giuste le espulsioni di Dzemaili e Fernandes.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A