© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Serie A

Le pagelle di Napoli – Parma

Le pagelle di Napoli – Parma

Pochi giocatori del Parma raggiungono la sufficienza, anche se l'impegno non è mancato. Protagonista della domenica Cavani, autore di una doppietta, che lancia il Napoli a sole 4 lunghezze dalla vetta della classifica. Per il Parma, invece, la situazione è molto delicata.

MIRANTE 6 Impallinato da Cavani in due occasioni: senza colpe sul primo gol, mentre sul secondo si fa sorprendere da un tiro calciato da posizione angolata.

ZACCARDO 6 Timido e troppo preoccupato dalle incursioni di Vitale. Perde sicurezza dopo il vantaggio del Napoli anche se nella ripresa è costantemente nella metà campo avversaria.

LUCARELLI 5 Sbaglia passaggi e tempi d’anticipo. Soffre maledettamente le partenze da lontano di Hamsik, e sul 2-0 si fa dribblare con troppa facilità da Cavani.

PALETTA 5,5 L’avvio di partita è promettente, non si fa mai superare. Legge bene alcune situazioni pericolose in area di rigore. Crolla dopo il gol dell’1-0.

ANTONELLI 6,5 Il migliore del Parma, per impegno, costanza e spinta. Da un suo cross nasce l’unica azione pericolosa del Parma. Contiene la velocità di Zuniga.

VALIANI 5 In occasione del gol di Cavani sbaglia ad applicare il fuorigioco. Troppo nervoso e confusionario, si fa ammonire e rischia anche il rosso. Se il centrocampo non incide è anche colpa sua.

MORRONE 5,5 Morde alle caviglie chiunque capiti sulla sua traiettoria. Purtroppo è inconcludende quando si tratta di costruire il gioco.

GOBBI 5 Troppi passaggi sbagliati, alcuni anche al limite della propria area di rigore. E Yebda fa quello che vuole. Raramente aiuta Antonelli nella marcatura di Zuniga.

MARQUES 5 Da un suo errore nasce il contropiede che porta al gol di Cavani. Sbaglia una quantità industriale di passaggi, anche se palla al piede è uno dei più insidiosi. I suoi continui dribbling consentono ai difensori del Napoli di recuperare posizione e quindi vanificano le ripartenze del Parma.

CANDREVA 5 Si esprime meglio da trequartista, perché è troppo leggero quando si tratta di rincorrere gli avversari. Mai pericoloso in zona tiro e mai un invenzione per le punte.

GIOVINCO ng. La sua partita dura meno di 30 minuti, è costretto ad uscire per un problema muscolare alla coscia destra. Sfortunato.

(25′ pt) CRESPO 6 Una deviazione sotto rete parata da una grande De Sanctis. E’ questo l’unico tiro in porta del Parma in 90 minuti. Trascorre il resto della gara schiacciato tra i difensori del Napoli.

(19′ st ) BOJINOV 5 Un colpo di testa sopra la traversa e nient’altro.

ALL. MARINO 5 Il digiuno da vittorie comincia ad essere un problema molto serio, così come l’ultima posizione in classifica. Discutibile la scelta di schierare una squadra senza una punta di ruolo (Bojinov o Crespo). A centrocampo la squadra è senza inventiva.

NAPOLI: De Sanctis 6; Grava 6, Cribari 6, Campagnaro 6.5; Zuniga 6.5; Yebda 6.5, Pazienza 6, Vitale 6; Hamsik 6 (19′ st Lavezzi 6), Sosa 6 (19′ st Gargano 6); Cavani 7,5. All. Mazzarri 6,5

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A