© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Serie A

Angelo vuole essere ancora protagonista: L'Udinese è in salute, ma anche noi. Bojinov ok

Angelo vuole essere ancora protagonista: L'Udinese è in salute, ma anche noi. Bojinov ok

Il suo arrivo, in mezzo a tanti giocatori di maggiore grido, è passato un po' in sordina, ma si sta rendendo parecchio utile alla causa. E' Angelo, laterale destro brasiliano arrivato dal Lecce (era in scadenza di contratto), tra i migliori nella sconfitta di San Siro contro l'Inter e più di una volta determinante.

E anche domenica contro l’Udinese, non solo per le assenze probabili di Bojinov e Marques, il brasiliano giocherà titolare nel tridente, con la licenza di fornire assist, magari ancora per l'”utilizzatore finale” Hernan Crespo. “Mi trovo bene in questa posizione e con Hernan, sempre bravo a rubare il tempo agli avversari sul primo palo, c’è un’intesa evidente – ha spiegato in conferenza il laterale 29enne, in cerca del primo gol in A, sfiorato contro l’Inter, graziata dal palo – Prima o poi arriverà. A Lecce ho sempre fatto il terzino e pensavo più a difendere, specie nella massima serie, qui è diverso”. Sulla partita lo stesso Angelo non ha negato le tante difficoltà che attendono il Parma contro i friulani, che arriveranno al Tardini vogliosi di confermare il buon momento. “Sono in salute, non c’è dubbio, ma anche noi siamo in salute, perchè nonostante la sconfitta, andare a San Siro e creare tante palle gol è accaduto a pochi. Peccato che il mister non abbia mai avuto la rosa intera a disposizione, ma da domani anche chi ha avuto problemi dovrebbe tornaread allenarsi – prosegue Angelo, che in conclusione parla anche di “saudade”, non essendo abituato al freddo di un inverno nel nord Italia – Ho sempre giocato a Lecce e il clima è diverso, ma mi adeguo, pur facendo più fatica rispetto a chi ha sempre giocato qui. In questi giorni ha fatto brutto, ma ci siamo allenati bene anche sul sintetico”.

LA SFIDA NELLA SFIDA: Angelo contro Armero

Entrambi sono esterni veloci e con propensioni offensive. E potrebbero anche incoriciarsi spesso durante la sfida di domenica al Tardini. Sono Angelo e il colombiano Pablo armero, una delle sfide nella sfida più interessanti, a maggior ragione dopo quanto è successo nel mercato estivo. come è ben noto, infatti, Armero è stato vicinissimo al Parma, ma non è stato potuto ingaggiare a causa del nuovo limite sui tesseramenti degli extracomunitari. Così Guidolin, che già lo seguiva l’anno scorso, è stato ben felice di accoglierlo a Udine, dove, dopo aver esordito solo alla quarta giornata, si sta rendendo molto utile. Il colombiano ha totalizzato in manglia bianconera le stesse presenze, nove, di Angelo con il Parma, ma rispetto all’uomo poi scelto dai crociati per “sostituirlo” è stato schierato titolare sette volte (contro due dell’ex esterno del Lecce) totalizzando 705 minuti (contro i 346 di Angelo). Di sicuro, per quanto Angelo stia facendo bene, il 24enne colombiano ha dimostrato di essere un giocatore interessante.

NOTIZIARIO GIALLOBLU’: Antonelli e Marques a parte

Alla seduta di oggi in casa gialloblù hanno partecipato tutti i giocatori tranne Antonelli e Marques, in forte dubbio per domenica e al massimo recuperabili per la panchina, dove probabilmente sederà, pronto ad entrare a gara in corso, Valeri Bojinov, rientrato in gruppo. Sulla formazione, che dovrebbe rispecchiare quella di domenica a San Siro per 10/11esimi. L’unic anovità potrebbe essere l’utilizzo di Valiani a centrocampo come conseguenza all’arretramento di Gobbi in difesa sulla sinistra. Domani il Parma si allenerà alle 11 a porte chiuse.

QUI UDINESE: Sanchez tiene in ansia Guidolin

Sono puntati su Alexis Sanchez tutti i fari in casa Udinese. L’estroso trequartista cileno sta facendo di tutto per recuperare da un risentimento muscolare per esserci al Tardini e probabilmente riuscirà a recuperare, ma l’incertezza sulle sue condizioni fisiche continua a tenere in ansia Guidolin. L’alternativa è Pinzi dietro le punte con Armero e l’ex di turno Pasquale sulle fasce, viste le condizioni non perfette di Cuadrado. I panchina l’altro grande ex Bernardo Corradi. Davanti al fianco di Di Natale Floro Flores è favorito su Denis. Spera di trovare un posto nella difesa a tre (si gioca il posto con Domizzi) insieme a Benatia e Zapata, invece Andrea coda, che oggi ha parlato della sfida di domenica. “Sarà sicuramente un piacere ritrovare mister Marino, con il quale abbiamo trascorso tre anni bellissimi, anche se costellati di alti e bassi. Sarà bello rivedere anche Pietro Leonardi – ha commentato il centrale, come riportato dal sito ufficiale dell’Udinese, ribadendo l’importanza del match – Sicuramente questa gara è più sentita delle altre da entrambe le parti. Noi cerchiamo il terzo successo fuori casa per dare un segnale forte, ma ovviamente non sarà facile. Il mister ci ha chiesto di partire bene nei primi 15 minuti”. Sui giocatori del Parma a cui si dovrà fare maggiore attenzione Coda non ha dubbi e dice Hernan Crespo. “Anche se non è lo stesso giocatore di sette-otto anni fa, fa sempre i suoi gol ed è un elemento da non sottovalutare – conclude il difensore, che teme anche Giovinco – Giocatore di grandi qualità che nell’uno contro uno può essere devastante”.

I PRECEDENTI: Marino “imbattuto” contro l’Udinese

Marino e Guidolin ritrovano le squadre allenate lo scorso anno ed entrambi c’è da giurare che avranno una gran voglia di farsi rimpiangere. Marino in particolare contro la sua ex squadra ha uno score importante di 2 vittorie in altrettanti incontri. Con il Catania nel 2006/07 il tecnico del Parma piegò con un doppio 1-0 la squadra che poi avrebbe allenato nei tre anni successivi. In generale Parma e Udinese domenica si affronteranno per la 68esima volta, la 34esima al Tardini, dove il Parma ha vinto 19 volte contro i 7 pareggi e le 7 vittorie dell’Udinese. 56 i gol fatti dai crociati, 29 quelli subiti. L’anno scorso finì 0-0, l’ultimo successo del Parma è il 2-0 ottenuto nel 2007/08, mentre l’ultimo ko interno è della stagione prima, quando i friulani vinsero 3-0 a Parma.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A