Connect with us

Calcio Serie A

“Chiuso per rapina”, la fotogallery

“Chiuso per rapina”, la fotogallery

Un corte lungo e colorato, gonfio di passione e soprattutto rabbia. Sui cancelli dello stadio Tardini un cartello con su scritto: “Chiuso per rapina”. All’esterno dello stadio quasi mille tifosi, con i Boys in prima fila, oltre ad una nutrita presenze di giornalisti, telecamere, fotografi, polizia e carabinieri. Canti e cori, molti dei quali carichi di rabbia, nel mirino i due principali responsabili della grave crisi in cui si trova il Parma, Ghirardi e Leonardi. Tant’è che il corteo di circa 700 persone, dopo il raduno e il discorso iniziale, si è diretto sotto l’abitazione di Leonardi, ma la protesta è sempre rimasta sotto controllo, senza alcun momento di tensione. “Domani tutti a Collecchio – hanno spiegato i tifosi – fino a quando Manenti non andrà via. Poi porteremo i libri contabili in tribunale. Salvaguardiamo il settore giovanile. Riprendiamoci il nostro Parma. Se domenica non si gioca andremo tutti al ‘paesello'”. Queste alcune delle frasi pronunciate dagli esponenti dei Boys prima del corteo verso casa Leonardi.

LA FOTOGALLERY (clicca sulla foto per ingrandire)

protestaboys11

protestaboys9

protestaboys8

protestaboys7

protestaboys6

protestaboys5

protestaboys4

protestaboys2

protestaboys1

protestaboys0

protestaboys10

(Foto di Francesco Lia/Edirinnova. Testi di Antonio Boellis)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA