Connect with us

Calcio Serie A

Figc: nessuna decisione sul futuro del Parma, ecco il perché

Figc: nessuna decisione sul futuro del Parma, ecco il perché

Tutto rinviato a data da destinarsi. Al termine della riunione di ieri la Figc, infatti, non ha preso alcuna decisione in merito alle due richieste di affiliazione arrivate da Parma. L’attesa e il calvario, dunque, continuano, probabilmente fino al 24 luglio. Secondo quanto riportaro da Stadiotardin.it se il presidente federale Carlo Tavecchio non ha ancora preso una decisione “è perché Magico Parma non ha (ancora) accompagnato la richiesta di ammissione alla serie D con il previsto assegno circolare di 300.000 euro non trasferibile intestato alla Federazione Italiana Giuoco Calcio, a titolo di contributo ex art.52, comma 10 delle Noif, A confermarlo a StadioTardini.it, nel corso della serata di ieri, durante una conversazione telefonica informale, è stato lo stesso Giovanni Corrado, il quale, a nostra specifica richiesta al riguardo, ha spiegato come il termine per il versamento di quella somma, previsto dalla missiva pervenuta al sindaco dalla Figc e poi girata agli interessati siano le ore 12 del 24 luglio 2015”.
A questo punto, salvo ripensamenti (da parte della famiglia Corrado che potrebbe versare 300mila euro prima del 24 luglio) tutto è rinviato al 24 luglio. Troppo tardi, un danno incalcolabile e con tutti i rischi del caso, perché – va ricordato – il Parma non ha ancora una squadra.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA