Connect with us

Calcio Serie A

Juve, l’imperativo di Allegri: “La Coppa Italia deve essere un obiettivo primario”

Juve, l’imperativo di Allegri: “La Coppa Italia deve essere un obiettivo primario”

Allegri non vuole cali di tensione, la Coppa Italia vale quanto il campionato. Per questo il tecnico livornese ricorrerà ad un mini-turnover chirurgico. nessun stravolgimento, anzi, a centrocampo torna Pirlo dal primo minuto. “Da 20 anni la Juve non vince questa competizione – ha spiegato Allegri – e quindi deve essere un obiettivo primario, così come campionato e Champions”. Il tecnico bianconero non si fida della crisi del Parma e avverte i suoi: “Dobbiamo prepararci a una gara importante, altrimenti ne verremmo fuori con le ossa rotte. In campo vanno i giocatori, non la società, e loro vorranno batterci, vivere una bella serata e inseguire un’impresa, arrivando in semifinale in un momento tanto complicato. Quindi non sottovalutiamo l’impegno, perché il Parma nelle ultime partite ha giocato bene anche se sono mancati i risultati e non scordiamoci che in campionato ha battuto Inter e Fiorentina”.
Sono solo due le anticipazione che il tecnico concede riguardo alla formazione: “In porta giocherà Storari e l’unico che non sarà della partita è Tevez, che ha bisogno di fare lavori specifici, quindi sfruttiamo questo periodo per cercare di fargli trovare la migliore condizione”. E su Cassano, possibile obiettivo last-minute della Juve, il tecnico glissa: “Non mi piace parlare di un giocatore che non è della Juventus. E’ un giocatore che ho allenato al Milan, fortunatamente è stato anche importante nella volata scudetto, quindi è un giocatore che ha grande qualità. Non è un giocatore della Juve, io parlo solo dei giocatori che ho a disposizione, poi di quelli che arriveranno ne parlerò quando arriveranno”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA