© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Serie A

Rinaldi, ultimo allenamento col Parma prima del Mondiale Under 17 in Brasile. Video intervista al portiere e al preparatore De Bernardin

Rinaldi, ultimo allenamento col Parma prima del Mondiale Under 17 in Brasile. Video intervista al portiere e al preparatore De Bernardin

(www.parmacalcio1913.com) – Ultimo allenamento con la Primavera del Parma per Filippo Rinaldi (04.12.2002, Montecchio Emilia – RE) prima della imminente partenza per il Mondiale Under 17 in Brasile (26 Ottobre – 17 Novembre 2019), al quale parteciperanno anche altri due componenti della rosa affidata a Mister Marco Veronese: Botond Balogh (06.06.2002), difensore centrale e Mark Kosznovszky (17.04.2002), centrocampista interno destro convocati dalla Nazionale Ungherese. L’estremo difensore, al termine della seduta odierna, ha festeggiato il prestigioso traguardo raggiunto – anzi, che sta per cominciare… – con staff e compagni portando in spogliatoio pasticcini e pizzette da tutti assai graditi.

Filippo Rinaldi e il responsabile dell’Area Portieri del Parma Michele De Bernardin Crociata, intervistati da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampe e comunicazione del Settore Giovanile e delle Squadre Femminili del Parma Calcio 1913, hanno parlato di questa importante opportunità sia per il ragazzo che per il club. Ecco le loro parole:

Filippo Rinaldi: “Sia in Nazionale che nel proprio club bisogna lavorare bene per cercare di migliorarsi volta per volta. Poi in Azzurro non c’è niente di certo, perché ci sono tanti ottimi portieri in giro, quindi bisogna solo cercare di fare il massimo e sperare nel meglio. Assieme a me ci saranno anche Manuel Gasparini dell’Udinese e Marco Molla del Bologna, già miei compagni in azzurro durante i vari stage di Cesenatico, coi quali mi sono sempre trovato molto bene perché oltre ad essere due ottimi portieri, sono due bravissimi ragazzi con cui sto bene. E se stai bene con chi, come te, fa parte dell’area portieri, poi diventa anche più facile lavorare: quindi sono molto contento che ci siano anche loro pure questa volta. Grazie alle cure di Mister Michele De Bernardin io credo di essere riuscito a migliorare sotto tanti punti di vista, in questi anni: debbo veramente ringraziarlo perché oltre ad avermi fatto crescere dal punto di vista tecnico, abbiamo lavorato tanto anche assieme ai mental coach proprio sotto il punto di vista mentale, e credo che questi sia un aspetto fondamentale per qualsiasi sportivo che va curato tanto quanto quello tecnico. Uno degli aspetti che secondo me notano di più i selezionatori azzurri è l’esuberanza di un portiere e il suo modo di proporsi e vivere attivamente le situazioni di gioco e non subirle, quindi, magari, proporsi nel gioco coi piedi oppure stare più alti in alcune situazioni. Abbiamo cercato di lavorare tanto su questi aspetti, perché sapevamo che è importante e quindi abbiamo cercato di migliorare. Ai recenti Europei io non ero andato perché avevo fatto pochi raduni e pochi allenamenti con la Nazionale prima dello svolgimento, quindi non dico che non mi aspettassi la chiamata, ma sapevo che era più facile che andassero gli altri portieri da più tempo in azzurro: questa volta, invece, sapendo che anziché due avrebbero portato tre portieri, e considerato che nel frattempo ho fatto qualche allenamento in più con loro, la speranza era più forte e quindi sono molto contento di esser stato convocato. A Mister De Bernardin chiedo di continuare a farmi lavorare perché ne ho bisogno: tornerò più carico di prima per cercare di migliorarmi ancora di più.”

Michele De Bernardin: “Con Filippo, per osmosi, in Brasile ci sarà tutta l’area portieri del Parma, perché il nostro è veramente un lavoro di equipe, costruito con gli stessi portieri che gli hanno dato una mano per lavorare bene, ma lui in primis ci ha messo veramente del suo per cogliere al volo questa occasione che speriamo venga risolta nel migliore dei modi, sia per lui che per la Nazionale stessa. Filippo Rinaldi è un portiere che sta lavorando molto su se stesso: lui è molto bravo con i piedi, ma la qualità più importante è forse proprio in porta. Se la cava bene anche nell’uscita uno contro uno: sta lavorando molto sull’uscita alta, però quello che forse ha impressionato di più è proprio questo atteggiamento propositivo di portiere d’attacco, che magari, rispetto ad altri suoi colleghi, ha colpito di più i selezionatori. Nell’ultimo periodo non abbiamo avuto modo di lavorare molto insieme, perché per sua fortuna spesso era via e quindi l’ho visto poco, però abbiamo cercato di mirare alcuni lavori appunto sull’uscita alta, sia per essere protagonista e presente in campo. Come diciamo noi del Settore è sempre importante avere portieri più pronti e preparati che altri di meno di qualità: in Primavera ho un terzetto interessante, perché lo stesso Agazzi è migliorato molto anche grazie a loro e si sta mettendo in risalto. Edoarco Corvi e Filippo Rinaldi, per fortuna, sono due concorrenti leali che si giocano le proprie possibilità: di sicuro, magari, Corvi è un po’ più esperto per la categoria, però non è detto che Filippo non si possa ritagliare, come già ha fatto, delle occasioni in Campionato. quest’anno abbiamo un’area portieri davvero interessante anche nelle fasce sotto: abbiamo anche un nazionale sloveno, Martin Turk, e gli stessi Fabio Frattini e Michele Monteverdi lavorano costantemente per migliorarsi e andando fino ai più piccoli dell’attività agonistica ci sono alcuni portieri che si stanno mettendo in mostra, ma in tutta la nostra area ci sono allenatori di portieri che stanno dando una mano a questi ragazzi a crescere, dalla parte emotiva a quella tecnico-tattica. Io spesso ripeto a Filippo che questa è una chance importante; potrà anche avere qualcuno davanti a lui, però ai Mondiali non si sa mai e poi come sempre, gli dico di tenere la testa attaccata al corpo, perché poi la parte più difficile è tornare e rimanere a quei livelli là”.

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 SETTORE GIOVANILE

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL NUOVO CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

INTERVISTA A FILIPPO RINALDI E AL RESPONSABILE AREA PORTIERI MICHELE DE BERNARDIN

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa & Comunicazione del Settore Giovanile e delle Squadre Femminili del Parma Calcio 1913

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A