Connect with us

Calcio Serie A

Verso Milan-Parma, Donadoni: “Dobbiamo solo fare il nostro dovere fino in fondo”

Verso Milan-Parma, Donadoni: “Dobbiamo solo fare il nostro dovere fino in fondo”

Milan e Parma, passato e presente di Roberto Donadoni. Le differenze creano un solco profondo tra le due ere, ma il presente, a parte la classifica, è quasi uguale. Di fronte due squadre in profonda crisi di risultati e gioco, anche se le ultime prestazioni (il Parma in Coppa Italia contro la Juve e il Milan contro la Lazio) hanno diffuso un pizzico di ottimismo in vista della gara di domani. Ecco le parole di mister Donadoni alla vigilia di Milan-Parma (ore 20,45).

CONCENTRAZIONE: “Andiamo ad affrontare il Milan cercando di avere la mente separata da tutti gli accadimenti di questi giorni. Anche il Milan è in difficoltà, servirà lo spirito giusto”.

PRESIDENTE KODRA: “Il presidente dopo la partita con la Juve si è dovuto assentare, non abbiamo più parlato. Tornerà domani”.

IL MERCATO: “Spesso le situazioni si evolvono e si chiudono nelle ultime ore. Lunedì si scateneranno tutti. C’è bisogno di fare qualcosa, ma non so esattamente quello che è fattibile o meno. Noi le idee ce le abbiamo, vedremo quel che sarà fattibile. Bisognerà vedere come evolveranno le situazioni”.

OTTIMISMO: “Come ho già detto in passato voglio essere ottimista, perchè il pessimismo non porta a nulla. Se è vero che i giocatori non percepiscono lo stipendio dal mese di luglio, e se ci sono giocatori che decidono di rimanere, questo non è una garanzia che gli stipendi verranno percepiti. Dobbiamo solo fare il nostro dovere fino in fondo, nel limite del possibile, e rispettare prima di tutto quello che è un discorso di dignità personale”.

LA PARTENZA DI DE CEGLIE: “De Ceglie è tornato ancora una volta alla base, alla Juve. In termini puramente numerici ma anche sotto l’aspetto delle possibilità di far rifiatare qualcuno qualcosa viene meno. Vedremo quali soluzioni adottare”

CASSANO-TWITTER: “Parliamo di cose serie, queste non meritano nessun commento”.

MENTALITA’: La prestazione contro la Juve è stata un’iniezione di fiducia. Abbiamo incontrato la prima della classe e le abbiamo tenuto testa con grande coesione, volontà e spirito di sacrificio. Anche da parte di chi ha giocato meno. Galloppa e Mariga hanno fatto una grande prestazione per esempio. Questo e’ sicuramente positivo. Interpretare le partite come mercoledì sera per noi deve diventa l’unica soluzione da qui in avanti”.

LA FORMAZIONE: “Ieri qualcuno era ancora un po’ affaticato dalla gara di mercoledì, ma conto tra oggi e domani che siano tutti pronti per la partita. Sono rimasto sorpreso in maniera positiva da Nocerino a Rodriguez, anche da Varela che è entrato dopo. Si sono calati in questo contesto capendo di cosa c’è bisogno è positivo”.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Serie A

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi