© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

Ceravolo e Destro: un derby per svoltare

Ceravolo e Destro: un derby per svoltare

Una stagione travagliata e tormentata, condita da delusioni, infortuni, fischi, panchina, rabbia e sete di rivincita. Fabio Ceravolo (32 anni) e Mattia Destro (28 anni), due attaccanti che, insieme, in questa stagione, hanno realizzato 5 reti (2 il primo e 3 il secondo). Un bottino incomprensibile per due giocatori nati, cresciuti e “invecchiati” a suon di gol. Due abituati a stare nei piani alti delle classifiche marcatori, a correre sotto la curva ed esultare, a trascinare le proprie squadre.
Ad oggi la stagione 2018-19 è stata deludente e non solo per l’esiguo bottino (gol), ma anche per il minutaggio: Ceravolo 1.030 minuti (23 presenze), Destro 342′ (14 presenze). Pochi, ma c’è da dire che l’attaccante del Bologna è stato tormentato dagli infortuni, 3 e tutti di natura muscolare, oltre ad un cattivo rapporto con l’ex tecnico Pippo Inzaghi.
Entrambi hanno il contratto in scadenza nel 2020. Entrambi lunedì potrebbero partire titolari. Entrambi sembravano in procinto di cambiare maglia durante il mercato di gennaio. Entrambi hanno deciso di rimanere per giocarsi le loro possibilità, ma a giugno la questione tornerà di attualità e la cessione potrebbe essere una realtà. A meno che, come recita un vecchio detto del calcio, non arrivi la partita che ti cambia la vita. E quella partita è arrivata, lunedì sera, Bologna-Parma. Derby della via Emilia, chi vince dovrebbe chiudere definitivamente il discorso salvezza, Empoli e Udinese permettendo.
Insomma, la partita delle partite: segnare e lasciare il segno in un derby salvezza così sentito potrebbe riscrivere il finale di una delle due storie. Ceravolo e Destro, il futuro è adesso. Il mercato può aspettare.

 

 

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio