Connect with us

Parma Calcio

COMMENTO: il Parma ritrova l’interruttore della luce

COMMENTO: il Parma ritrova l’interruttore della luce

Il Parma ritrova l’interruttore della luce e riaccende il cammino che porta in paradiso. Un 3-1 secco, senza appello, che scaccia la paura e premia il coraggio di mister D’Aversa, testardo nel continuare con il 4-3-3, ma intelligente nel cambiare alcuni interpreti, in una partita che poteva avere effetti traumatici in caso di (nuova) sconfitta. La squadra risponde benone, ha fame di tre punti e si vede sin dall’inizio, con un ispirato Siligardi e i soliti calci da fermo che ormai fanno venire gli incubi alle alle difese avversarie.
L’unica nota dolente (molto dolente) è l’infortunio capitato a Ceravolo, dopo un contrasto con Benedetti: l’attaccante ex Benevento (uscito in barella), alla sua prima da titolare, ha riportato un infortunio serio all’adduttore della coscia destra, dopo appena 25 minuti; il solito problema che lo tormenta sin dall’inizio della sua avventura in maglia crociata.

Un infortunio che poteva avere ripercussioni a livello psicologico sul resto della squadra, ma così non è stato, tant’è che la squadra ha macinato gioco e occasioni, sia nel primo che nel secondo tempo, tranne un inspiegabile black out a inizio ripresa che, guarda caso, ha consentito a Luppi (il migliore dell’Entella) di pareggiare e riaprire una partita senza storia fino a quel momento (ad eccezione di una paratona di Frattali su La Mantia).

Il Parma non vinceva in casa dalla prima di campionato (25 agosto). E Calaiò (2-1) ha segnato il primo gol su azione al Tardini. Segnali di ripresa. Segnali di crescita, contro un avversario che ha concesso tanto e sofferto i movimenti a tagliare di Siligardi e Di Gaudio. L’inserimento di Insigne Jr ha fatto il resto: l’ex Napoli ha spezzato in due la partita, segnando una linea divisoria invalicabile: prima l’assist per il 2-1 e poi il gol del 3-1. Il premio è doppio: personale e di D’Aversa, il quale considera il ragazzo partenopeo una bomba a mano da sganciare a partita in corsa, quando i ritmi si sono abbassati.

Tre punti per (ri)cominciare un percorso di maturità interrotto troppe volte. Martedì sera si va a Foggia e l’obiettivo è quello di evitare di cadere al primo ostacolo. Le scelte odierne di D’Aversa (in primis Gagiolo a sinistra), però, potrebbero aver aperto un nuovo “ciclo”, modificando alcune gerarchie, anche se le tre partite in una settimana possono far pensare che il turnover sia già iniziato.

Post scriptum: con la rete di oggi capitan Lucarelli è anche il capocannoniere del Parma. Anomalie e sogni di un Parma un po’ pazzarello.

 

(Foto di Lorenzo Cattani)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA