Entra in contatto:

Parma Calcio

D’Aversa: «C’è poco da commentare». B.Alves: «Siamo tutti responsabili»

D’Aversa: «C’è poco da commentare». B.Alves: «Siamo tutti responsabili»

Al termine dell’indecente sconfitta nel derby contro il Bologna, in casa Parma parlano mister D’Aversa e capitan Bruno Alves.

“Ci siamo fatti gol da soli” ha commentato il tecnico ai microfoni di SkySport.

D’AVERSA: “Dopo questo risultato c’è poco da commentare, quello che va ritrovato è la voglia di portare a casa un risultato, dobbiamo fare tutti di più per uscire da questa situazione. È questione di cattiveria e di fame come nella vita normale.
Il risultato di oggi lo determina il fatto che magari abbiamo preso il primo gol su palla inattiva con una difesa che oggi aveva un’altezza media di 1,85.
Dal punto di vista del sistema di gioco siamo scesi in campo con un 3-4-2-1 più che un 3-5-2, ma al di là dell’aspetto tattico quel che conta è l’interpretazione della gara.
In questo momento dopo una serie di sconfitte l’autostima viene a scemare, credo che ognuno di noi debba pensare alle proprie responsabilità, per il fatto che non si faccia gol e che si subisca così facilmente gol. Se ragioniamo sulle responsabilità altrui, non ne veniamo più fuori. Io sono l’allenatore, se in questo momento la squadra non fa gol mi devo sentire responsabile, così come per il fatto che si subiscono così tanti gol.
Gli aspetti positivi ci sono, come l’atteggiamento di Kucka che non ha mollato – l’ho sostituito perché era in diffida e si era innervosito -, o così come l’atteggiamento di Osorio che è stato positivo. Quel che fa la differenza è la voglia di vincere il duello con l’avversario, la voglia di fare gol: nel momento in cui so che Gervinho va a puntare l’avversario la palla non può passare tutta l’area senza che nessuno arrivi a fare gol, perché la fame ti porta a cambiare l’esito di una partita.
Nel momento in cui io ho tutti gli attaccanti in condizione, si può ragionare anche su un altro sistema di gioco”.

BRUNO ALVES: “Noi sappiamo che è veramente un momento difficile, dobbiamo provare a dare il nostro massimo ogni giorno per venire fuori da questa situazione. Penso che abbiamo le qualità e le capacità per fare meglio, dobbiamo sentirci tutti responsabili per la situazione.
Quando sei in un momento difficile, ogni singolo e piccolo errore prende la strada peggiore. E’ difficile da spiegare. Dobbiamo essere più preparati mentalmente, non commettere errori perché il momento richiede concentrazione in campo. Dobbiamo singolarmente assumerci le responsabilità per venire fuori da questa situazione. E’ questa l’unica strada che conosco: lavorare meglio come squadra, lavorare meglio insieme, prendere le responsabilità.
Penso che abbiamo le qualità e le capacità per tirarci fuori da questo momento. In molti calciatori siamo gli stessi dello scorso anno”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio