Entra in contatto:

Parma Calcio

D’Aversa cerca il bis: “Le vittorie portano serenità, ma non pensiamo di aver risolto i nostri problemi”

D’Aversa cerca il bis: “Le vittorie portano serenità, ma non pensiamo di aver risolto i nostri problemi”

Seconda partita in meno di una settimana per mister D’Aversa che dopo l’exploit di Bolzano cerca il bis in casa contro il Teramo. Un avversario alle prese con problemi societari e con continui ribaltoni in panchina, tant’è che nei giorni scorsi è stato esonerato Nofri, al suo posto è stato richiamato Zauli.
“La vittoria di giovedì ha portato serenità” ha sottolineato D’Aversa nel consueto pre partita a Collecchio. “Ma non dobbiamo commettere l’errore di pensare di aver risolto i nostri problemi; non dobbiamo cambiare atteggiamento dopo una vittoria. Mi auguro che sotto questo non ci sia passi indietro. Giocare in modo operaio è un complimento, ma dobbiamo migliorare nella gestione della palla”.

Il nuovo tecnico crociato è alle prese con la solita emergenza difensiva (Saporetti è in dubbio, Lucarelli squalificato, Coly, Garufo e Benassi infortunati) e le due sfide ravvicinate non aiutano a recuperare gli infortunati e gli acciaccati. Senza dimenticare che D’Aversa si è seduto sulla panchina del Parma meno di una settimana fa e non ha ancora avuto modo di poter lavorare con continuità con tutta la squadra. ” In difesa siamo numericamente in difficoltà, devo fare ancora alcune valutazioni prima di scegliere la formazione titolare. L’importante è la questione e la partecipazione di tutta la squadra a entrambe le fasi, difensiva e offensiva. Come è successo giovedì a Bolzano, dove si èp vista una differenza tra prima e dopo il gol, si è vista una squadra più serena; è quello che non deve mai mancare”.

Non solo difesa, anche in attacco c’è qualche problemino (Calaiò squalificato). D’Aversa non si fascia la testa, anche perché le alternative non mancano: “Non penso sia un problema, ho a disposizione due giocatori importanti come Evacuo e Guazzo. Giovedì Evacuo è entrato in campo con lo spirito giusto, come gli altri, e questo è un altro aspetto importante”.

Infine l’avversario, il Teramo, che è in piena zona playout: “In panchina è tornato Zauli, prima giocavano col 4-3-3 ma con Zauli potrebbe tornare al 4-3-1-2; ci siamo preparati a entrambe le soluzioni, ma, ripeto, quello che conta è l’atteggiamento, bisogna essere propositivi. Mazzocchi, ad esempio, a Bolzano è stato uno dei migliori per applicazione e qualità. Secondo me può ricoprire quel ruolo anche in futuro. Tabelle? Neasuna tabella, pensiamo a fare più punti possibili”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio