© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

D’AVERSA: «Giocato con personalità». FRATTALI: «Il coronamento di un sogno»

D’AVERSA: «Giocato con personalità». FRATTALI: «Il coronamento di un sogno»

Le parole di Roberto D’Aversa e degli esordienti Pierluigi Frattali (nella foto) e Jacopo Dezi al termine di Roma-Parma 2-1.

D’AVERSA: “Quando si gioca liberi di testa lo si fa con più personalità, a volte le prestazioni sono venute meno per l’importanza del risultato. Devo dire che stasera abbiamo fatto una grande partita. Ci tenevamo a finire in bellezza, abbiamo fatto una grande prestazione ma torniamo a casa con zero punti. Siamo l’unica neopromossa a salvarsi, quando si vincono i campionati poi non è così scontato salvarsi.
stasera si sono tolti delle soddisfazioni sia Frattali che Dezi con le loro prestazioni. Sono felice di aver fatto sì che potessero esordire in A, così come per Diakhate entrato nel finale.
Questa squadra ha spesso stupito, dobbiamo essere contenti per stasera, abbiamo giocato in uno stadio dal pubblico numeroso per un giocatore che ha dato molto, sia per la Roma che per la Nazionale; gli faccio un grande in bocca al lupo qualunque sarà la strada che intraprenderà”.

FRATTALI: “Non vedevo l’ora di scendere in campo, poi con quest’atmosfera. Io romano, cresciuto nelle giovanili della Roma. L’addio di Daniele che conosco da quando ho otto anni, non poteva esserci esordio più bello. Peccato per la sconfitta perché abbiamo fatto un’ottima partita e meritavamo almeno il pareggio che comunque non avrebbe cambiato la nostra situazione di classifica. Siamo contenti per la prestazione e sono contento del mio esordio. Ora godiamoci queste meritate vacanze.
Sapevamo che sarebbe stata dura ma mi piacciono queste sfide, anche quest’anno ho avuto la fortuna di allenarmi con giocatori veramente forti e nonostante non abbia giocato sento di essere migliorato molto perché anche noi abbiamo attaccanti fortissimi. Mi è servito per migliorare, anche a 33 anni non si smette mai di imparare. Sono contento di far parte di questa squadra, ho il Parma nel cuore e anche non giocando spero di aver dato il mio contributo fuori dal campo. Sei anni fa stavo smettendo di giocare, dalla B a Verona non trovavo squadra e ho ricominciato dalla C2. E’ stato bello quest’esordio in Serie A perché è la dimostrazione che lavorando e credendo sempre nelle proprie dote e possibilità, accompagnate da un pizzico di fortuna, si possono coronare i sogni”.

DEZI: “Sono soddisfatto, l’esordio in Serie A per me è il coronamento di un sogno. Ho lavorato tanto per arrivare a questo momento. Stasera ci tenevamo a fare una buona prestazione per chiudere al meglio la grande stagione che questa squadra ha fatto, abbiamo meritato questa salvezza.
Mi sono sempre allenato al massimo, ho cercato di aiutare la squadra anche se non ho mai avuto occasioni, mi sono fatto trovare pronto al momento giusto. Non importa la posizione in campo, l’importante è dare il massimo. È stata una serata emozionante perchè lascia la Roma uno dei pilastri di questa società, è stata un’emozione vedere uno stadio pieno così ed è bellissimo. È stato per noi un onore giocare in questo stadio nell’ultima partita di questo grande campione”.

 

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio