© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

D’AVERSA: «Il Parma ha fatto di più». B.ALVES: «Un punto importante»

D’AVERSA: «Il Parma ha fatto di più». B.ALVES: «Un punto importante»

Il post partita di Parma-Milan (1-1) dalla sala stampa dello stadio Tardini: D’Aversa e capitan Bruno Alves per il Parma, Gattuso per il Milan. Ecco le loro parole:

 

D’AVERSA: “Se non fosse arrivato il pareggio sarebbe stata per noi una beffa, vista la prestazione. Nonostante il risultato credo che si sia fatto qualcosa in più noi, nel primo tempo non ricordo parate di Sepe, mentre Donnarumma ha compiuto due o tre interventi. C’è dispiacere per non aver portato a casa i tre punti vista la prestazione dei ragazzi perfetta, ma siamo soddisfatti per aver recuperato la gara e non era semplice.
Ci siamo difesi con il 3-5-2 occupando le posizioni di trequarti con le mezzali e nello sviluppo eravamo con il nostro modo classico; è successo anche altre volte ma indipendentemente dal sistema di gioco conta come interpreti le gare, oggi e ultimamente i ragazzi lo stanno facendo in maniera ottima. Il rigore su Ceravolo? La prima sensazione è che ci fosse, ma poi si vede che prende nettamente la palla, Donnarumma ha fatto un intervento strepitoso, scegliendo il tempo giusto.
La squadra oggi fisicamente ha risposto alla grande nonostante l’orario e il caldo, a volte anche il tipo di gara che si vuole interpretare può fare sembrare che una squadra sia più in gamba di un’altra.
Bisogna crederci per primi, essere propositivi: oggi nonostante il valore dell’avversario i ragazzi sono andati in campo con la volontà di metterli in difficoltà. In ognuno di noi c’era l’orgoglio di dimostrare di non essere inferiori, i ragazzi sono stati bravi nonostante le assenze, ma non ci siamo mai creati alibi, continuiamo a lavorare per il nostro obiettivo, qualora raggiunto rappresenterebbe qualcosa di straordinario.
Il valore di Bruno Alves non lo scopriamo quest’anno, ha fatto una carriera importante, mi piace evidenziare la partita che ha fatto anche Barillà, Gagliolo, Iacoponi, o lo stesso Gazzola che si è visto meno nel girone d’andata ma perchè forse gli ho tolto qualcosa io non mettendolo di più in campo”.

BRUNO ALVES: “Per un difensore come me il primo lavoro è quello di evitare di subire gol, ma sono molto contento di aver aiutato la squadra a raggiungere questo pareggio. E’ un punto importante. Il feeling con l’allenatore è molto importante, soprattutto in gare come queste. Un allenatore merita sempre il nostro impegno, sul campo. C’è una coesione di gruppo molto forte e siamo contenti di questo. Certo, fare tre punti sarebbe stato meglio che farne uno solo. Ma in questo momento dobbiamo guardare la prestazione, il gioco. Abbiamo fatto una gara molto importante che ci dà consapevolezza dei nostri mezzi e ci dà fiducia.
Cristiano Ronaldo è un grandissimo calciatore e non ci sono paragoni. Mi è dispiaciuto per l’uscita della Juventus dalla Champions League perché tutto il mondo merita sempre di vedere Cristiano Ronaldo protagonista. Io penso soltanto a migliorare me stesso. E’ vero che mancano dei calciatori, manca Inglese, è mancato Gervinho, sono mancato io. Ma il gruppo ha continuato a crescere e questo è molto importante in questa fase del campionato”.

GATTUSO: “La cosa che più mi dà fastidio è vedere come abbiamo affrontato la partita. Ho visto poca veemenza, nel primo tempo abbiamo sofferto. Siamo stati bravi e fortunati a trovare il vantaggio e poi abbiamo commesso un’ingenuità. Nel primo tempo ci aspettavamo molto di più. Si è vista una squadra vuota, non è un problema fisico. Sembravamo sorpresi. Non dobbiamo parlare di tragedia, dobbiamo analizzare perchè si fa fatica. Diamo anche dei meriti al Parma, che ci ha messo in difficoltà. Paquetà? Veniva da un infortunio, avevo bisogno di gente che mi desse garanzia dal punto di vista fisico. Sbbiamo fatto tanti cambi modulo oggi. Ci siamo messi anche 4-4-2, perchè avevamo bisogno di conservare il vantaggio. Con Biglia abbiamo cambiato ancora. Champions? Secondo me l’Atalanta merita anche il secondo posto per come gioca e interpreta la partita. Noi guardiamo solo a noi stessi e a correggere i nostri difetti”.

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio