© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

D’Aversa: “Era importante dare una scossa”. Nocciolini: “Vittoria che vale più di 3 punti”

D’Aversa: “Era importante dare una scossa”. Nocciolini: “Vittoria che vale più di 3 punti”

Le voci dei protagonisti al termine di Sudtirol-Parma, la partita che ha segnato il ritorno alla vittoria dei crociati.

D’AVERSA: “Esordire con una vittoria fa sempre piacere. La partita è stata sofferta nel primo tempo, perché loro giocano molto bene. Ci hanno costretto spesso ad abbassarci un po’ troppo, soprattutto nei primi venti minuti. Poi, abbiamo preso campo e subito meno. Come palle gol, penso siano state più limpide quelle create da noi. Nella ripresa, abbiamo tenuto bene. Dopo il vantaggio abbiamo avuto anche la possibilità di chiudere la partita. Gli esterni d’attacco hanno lavorato molto bene, dando una mano in fase difensiva. Sono contento, perché i ragazzi hanno messo in campo l’atteggiamento che avevo chiesto loro. Ho lavorato poco sotto l’aspetto tattico, il merito è dei ragazzi che hanno fatto quello che ho detto loro. Le avversarie danno sempre il massimo, quando ci affrontano. Se ripetiamo questo atteggiamento, ci possiamo togliere delle soddisfazioni. Se, al contrario, pensiamo di poter vincere solo perché siamo più forti degli altri, allora non andrà bene. Dobbiamo capire che campionato stiamo giocando. In così poco tempo era importante dare una scossa e trasmettere un certo atteggiamento alla squadra”.

NOCCIOLINI: “Sapevamo che era una partita difficile, anche perché venivamo da alcuni risultati negativi. Siamo stati bravi, prima a soffrire da squadra, e poi a colpire al momento giusto. Nel primo tempo ero andato vicino due volte a segnare. Fortunatamente è andata meglio nella ripresa. In queste due settimane in noi non è cambiato molto, ma era necessario mutare atteggiamento. Tutti dovevamo metterci un po’ più di grinta. Sia con Morrone che con D’Aversa se ne è vista un po’ di più. Siamo stati bravi, malgrado un po’ di sofferenza. Il Sudtirol, dopo lo svantaggio, ha tentato delle ripartenze, ma siamo stati molto compatti, remando tutti dalla stessa parte. Con voglia, abbiamo portato a casa il risultato. In questo 4-3-3, per noi esterni offensivi è fondamentale fare bene anche la fase difensiva. Abbiamo lavorato tanto, sia su questo aspetto che sulle ripartenze veloci. Si è visto qualcosa di positivo, stiamo lavorando bene. Se non ci si mette la grinta e la voglia di portare a casa il risultato, non si ottengono i risultati, al di là del modulo. Prima di tutto, c’è il sacrificio, come da parte di chi è entrato a gara in corso ha dato una mano. Questa vittoria per la classifica vale tre punti, ma a livello mentale ha una valenza maggiore, perchè ci dà morale. Da domani dobbiamo subito archiviare il Sudtirol e pensare al Teramo”.

SCAVONE: “Abbiamo fatto una grande partita a livello di attenzione. Eravamo tutti dietro la linea della palla, così loro hanno avuto grosse difficoltà per entrare nella nostra area di rigore. Forse non siamo stati belli da vedere, ma non abbiamo rischiato nulla. Siamo ripartiti bene nel primo tempo. Siamo contenti per la vittoria, che è un punto di partenza, perché la proprietà ha fatto un cambiamento forte. Noi ci mettiamo a disposizione dell’allenatore e del direttore sportivo nuovi, che sono persone molto competenti e hanno avuto un grosso impatto nello spogliatoio. L’odierno è un piccolo mattoncino. La strada è molto lunga, ma da parte di tutti c’è il giusto atteggiamento per risalire. Non voglio parlare di cose passate, ma anche noi giocatori abbiamo parlato su cosa non andava. Ha pagato mister Apolloni, ma grosse responsabilità ce le abbiamo anche noi. I nuovi arrivi come staff tecnico e dirigenza ci hanno fatto capire tante cose, tracciandoci una strada che starà a noi seguire. Preferisco essere una squadra non bella, ma concreta”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio