© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

D’AVERSA: «Meritavamo di più». BRUGMAN: «Prestazione positiva»

D’AVERSA: «Meritavamo di più». BRUGMAN: «Prestazione positiva»

Le parole di Roberto D’Aversa e dell’esordiente Gaston Brugman dalla sala stampa dello stadio Tardini, al termine di Parma-Juve (0-1).

D’AVERSA: “Ci sono degli aspetti positivi dati dal fatto che si è giocato alla pari contro una delle squadra più forti, anche con un crescendo fisico; chiaro che la soddisfazione massima non c’è visto che poi alla fine conta il risultato. Con più cattiveria avremmo potuto portare a casa il pareggio. Poichè la prestazione c’è stata e il risultato no, credo ci debba essere ancora più rammarico da parte nostra.
Abbiamo avuto delle occasioni con Inglese nel primo tempo, come anche nella ripresa. Va considerato che alcuni giocatori della Juve hanno finito la gara con i crampi e questo a noi non è successo e questo è un aspetto positivo. Oggi la difesa ha ben figurato, Iacoponi è stato il migliore in campo.
Il gol non l’ho rivisto, era una palla in uscita e ci dovrebbe essere qualcuno sull’eventuale respinta, poi chiaro che la palla è anche passata in mezzo alle gambe di diversi giocatori.
Brugman ha fatto bene ma per le sue caratteristiche può fare ancora meglio guadagnando un tempo di gioco.
Karamoh? Uscendo Dejan che è un mancino ed ha alcune caratteristiche quello con le caratteristiche più simile era Siligardi“.

BRUGMAN: “Dispiace per il gol, hanno calciato male la palla e l’ha presa Chiellini. Abbiamo fatto una bella partita, l’atteggiamento era giusto e ci siamo messi bene in campo. Questo è il nostro campionato, ci basiamo anche sulle ripartenze, ma abbiamo avuto occasioni chiare da gol.
La mia prestazione è stata positiva, è stata la prima partita ed ero un po’ emozionato quindi devo sciogliermi. Ringrazio i tifosi per l’applauso al momento della sostituzione.
Nello spogliatoio e a livello societario non posso dire nulla, sono stato accolto davvero benissimo“.

MARTUSCIELLO: “Sarri l’ho sentito prima, nell’intervallo e a fine partita, quando ovviamente era molto più felice per il risultato. Essendo un perfezionista, però, è perennemente incavolato per gli errori commessi. La squadra si è mossa benissimo, nel primo tempo è stata una partita di alto livello al cospetto di avversari forti che hanno spinto. Poi nella ripresa c’è stato un calo e la gara si è equilibrata: la fatica, dovuta al caldo, ci ha portato a fare tanti errori. Avremmo potuto concretizzare di più, ma siamo contenti di questi tre punti.
Ci sono tanti campioni, ci sono da fare delle scelte: oggi sono cadute sui giocatori più esperti. C’è bisogno di tutti.
Higuain e non Dybala? Le scelte dipendono anche da chi affrontiamo. La stagione è lunga. Oggi abbiamo ottenuto un grande risultato su un campo difficile: era importante vincere e ci siamo riusciti.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio