Entra in contatto:

Parma Calcio

D’Aversa: «Nel calcio non si può avere paura»

D’Aversa: «Nel calcio non si può avere paura»

“Quello che mi preoccupa, più che la classifica, sono i numeri, perché facciamo fatica a fare gol e concediamo troppo”. L’analisi di Roberto D’Aversa non fa una grinza, d’altronde le difficoltà del parma sono sotto gli occhi di tutti.

Il tecnico analizza così la sconfitta del Bentegodi, la quinta in sei partite della sua gestione: “Siamo partiti molto bene, ma evidentemente la situazione di classifica non ci fa giocare tranquilli – spiega il tecnico -. Abbiamo perso per un autogol e un calcio d’angolo. Dopo il gol abbiamo commesso errori elementari. La classifica pesa sull’aspetto psicologico, ma noi dobbiamo andare in campo per vincere ad ogni costo”.
Non è un problema di impegno bensì di convinzione: “Sotto l’aspetto mentale non c’è più tempo da aspettare, dobbiamo ritrovare le caratteristiche che ci hanno contraddistinto in passato. Sotto l’aspetto dell’impegno non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Nel calcio non si può avere paura. Non è una questione di impegno, quello non manca neanche durante la settimana”.
Infine Gervinho e i problemi cronici dell’attacco: “Cornelius non avrebbe dovuto giocare, in settimana aveva avuto qualche problema. Zirkzee viene da un campionato diverso, è un investimento per il futuro che ha voluto fare il presidente, probabilmente con la rosa al completo non sarebbe neanche entrato. Gervinho può e deve fare di più. Ma, ripeto, è un problema generale di mentalità, non solo riferito agli attaccanti, ma a tutta la squadra”.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio