© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

D’AVERSA: «Nella ripresa serviva più malizia». SEMPLICI: «Bravi a crederci sempre»

D’AVERSA: «Nella ripresa serviva più malizia». SEMPLICI: «Bravi a crederci sempre»

Le dichiarazioni e i commenti post Parma-Spal dei due tecnici, D’Aversa e Semplici, direttamente dalla sala stampa dello stadio Tardini:

D’AVERSA: “Abbiamo buttato via una vittoria meritata. La partita è cambiata a livello mentale dopo il loro primo gol. Dovevamo essere più maliziosi per chiudere la gara dopo un primo tempo eccellente. C’è stata poi la circostanza per poter andare sul 3-0 e ottenere il secondo giallo per Lazzari e giocare così in superiorità numerica: da lì il primo gol loro e poi tutto il resto. Dopo il pareggio abbiamo avuto la possibilità di andare di nuovo in vantaggio con Inglese e dopo lo svantaggio di pareggiarla.
Le possibilità c’erano anche di cambiare modulo, però se si va a leggere la partita non c’erano segnali che l’aspetto tattico potesse dare delle problematiche; in un reparto importantissimo come il centrocampo, lì dove hai tre giocatori con condizioni fisiche non ottimali non è semplice. Non ci dobbiamo creare l’alibi solo della condizione fisica di qualche giocatore, perchè i gol nascono anche per una questione di malizia, se penso al terzo gol l’abbiamo ribattuta centralmente…
Ci saranno state incertezze ed errori ma le analizzeremo con calma, in Serie A non bisogna mai mollare di un centimetro. Questa sconfitta cambia qualcosa a livello di obiettivo? Non mi stancherò mai di dirlo: finchè i tifosi sognano e si auspicano che la propria squadra faccia il meglio possibile a me sta bene. Poi però c’è una società che pone degli obiettivi e un direttore sportivo che dice che si muoverà sul mercato per la salvezza, dunque non ci sono dubbi su quale possa essere il nostro obiettivo”.

IACOPONI: “C’è grande rammarico, perché la partita l’avevamo messa su sul binario giusto, Bisogna essere più bravi, una volta che subiamo gol, a non cadere e a rialzarci subito, perchè può succedere. Dobbiamo però pensare alla prossima partita e al nostro obiettivo, che é la salvezza.
Stavamo facendo la partita giusta, avevamo bloccato le loro soluzioni più importanti. Fino al momento della prima rete della Spal eravamo stati bravi. Dovevamo continuare a esserlo, anche dopo che loro hanno accorciato le distanze. Abbiamo mollato un attimo, non dovevamo farlo. Le partite durano fino al 95′. E’ un errore che non ricommetteremo. Sul 2-2 abbiamo avuto una grande occasione per riportarci in avanti. E’ stato bravissimo Viviano a negarcela con una grande parata. Adesso dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto, perchè le potenzialità le abbiamo. Ora con Juventus e Inter abbiamo due impegni molto complicati. Ce li giocheremo, come abbiamo fatto nel girone d’andata”.

SEMPLICI: “E’ una grande vittoria. Siamo stati bravi a non mollare, a crederci sempre. Al primo lancio lungo, dopo un quarto d’ora, siamo andati sotto, abbiamo costruito noi la palla gol del nostro avversario. Il loro vantaggio era immeritato. Al primo lancio lungo, dopo un quarto d’ora, siamo andati sotto, abbiamo costruito noi la palla gol del nostro avversario. Il loro vantaggio era immeritato. Faccio i complimenti ai miei, sono alla guida di un gruppo di ottimi ragazzi, oggi ci hanno dato un’ulteriore testimonianza, danno tutti il massimo quando li chiami in causa. Giusto elogiarli, non mollano mai, ci mettono grande determinazione negli allenamenti. Spero che questi valori che stanno uscendo pian piano ci portino alla salvezza che resta difficile ma che possiamo raggiungere grazie a queste qualità”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio