Connect with us

Parma Calcio

D’AVERSA: «Pensiamo a noi stessi, non ai risultati degli altri»

D’AVERSA: «Pensiamo a noi stessi, non ai risultati degli altri»

Non c’è il tempo di recuperare le energie spese contro il Cittadella che domani sera si torna nuovamente in campo. Il Parma farà visita ad un Ascoli impelagato nelle sabbie mobili della zone retrocessione e ferito dalla scoppola di Foggia (3-9). Come di consueto nel pomeriggio Roberto D’Aversa ha analizzato la gara di domani sera, ecco le sue parole:

LA FORMAZIONE: “Quando ci sono partite così ravvicinate si aspetta sempre l’ultimo momento per decidere gli undici da mandare in campo, quel che si fa è pensare all’impegno prossimo cercando di mettere in campo la miglior formazione possibile”.

CICIRETTI: “Viene da un periodo di infortuni, è normale che il suo percorso di ricerca della forma migliore sia rallentato”.

L’ULTIMO PAREGGIO: “Se si analizza la partita, abbiamo creato sei palle gol clamorose indipendentemente dal fatto che dal punto di vista del gioco nel secondo tempo abbiamo fatto meglio del primo, le condizioni per vincere ci sono state, non siamo stati bravi a sfruttare le occasioni, la prestazione c’è stata”.

L’ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO: “Si è trattato di una giornata piuttosto positiva, ma quello che dobbiamo fare noi è di pensare al nostro percorso indipendentemente da quel che possono fare gli altri”.

L’ASCOLI: “Sarà una partita con notevoli difficoltà, dovremo essere bravi noi a limitarli, cercando di non far fare loro quel che stanno realizzando ultimamente in casa soprattutto, penso alla vittoria contro il Bari. Da qui alla fine sono tutti impegni difficili, la maggior parte delle partite le affronteremo contro squadre che sono lì a lottare per non retrocedere: la storia e le statistiche dicono che queste squadre riescono spesso ad ottenere più punti nel girone di ritorno rispetto all’andata”.

DEZI E VACCA OK: “Dezi si è allenato regolarmente, così come Vacca, aspettiamo domani per le scelte definitive, entrambi stanno stringendo i denti e questo dimostra quanto tengano al fatto di andare in campo anche se in condizioni non ottimali. Anche Siligardi si è allenato ed è convocato”.

IMPEGNI RAVVICINATI: “Quello che dobbiamo fare è pensare alla partita e basta, mancano sette gare e affrontiamo ognuna di queste come se fosse l’ultima; magari ci possono essere delle problematiche nell’organizzazione del lavoro e può esserci qualche infortunio di troppo, ci siamo abituati anche l’anno scorso a questo calendario per via del blasone del Parma, ma questo non deve rappresentare un alibi”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio