© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

D’AVERSA: “A Salerno non dobbiamo fare passi indietro”

D’AVERSA: “A Salerno non dobbiamo fare passi indietro”

Vigilia si Salernitana-Parma e come di consueta conferenza pre partita di Roberto D’Aversa. Il tecnico gialloblù non ha ancora scelto l’undici titolare, molto dipenderà dalle condizioni di alcuni giocatori, alcuni dei quali non hanno pienamente recuperato le fatiche di venerdì sera contro il Venezia.
Ecco le parole di D’Aversa dalla sala stampa del Centro Sportivo:

LA FORMAZIONE E GLI ASSENTI: “Aspetterò fino all’ultimo momento prima di fare le valutazioni finali. Devo valutare tutto, soprattutto i vari acciacchi. Rispetto a venerdì sera non ci sarà Siligardi. Rimangono a casa anche Ciciretti, Di Gaudio e Munari”.

LA SALERNITANA: “Di fronte avremo una squadra reduce dalla sconfitta per 3-0 sullo Spezia. Sono in difficoltà, ma sotto l’aspetto dell’impegno e della determinazione tireranno fuori qualcosa in più. Giochiamo in un campo ostile dove il pubblico si fa sempre sentire. Colantuono ha alternato due sistemi gioco, 3-5-2 o 3-4-3. Le difficoltà della partita dipendono solo da noi. Sono convinto che se mettiamo la combattività di venerdì sera possiamo tornare a casa con il punteggio pieno”.

LA DIFESA A 4: “La difesa a 4 ha dato una certa solidità, ma questa dipende anche dall’atteggiamento di tutta la squadra e non solo dei difensori. Lo ripeto sempre, quello che conta è l’atteggiamento e l’interpretazione della partita, come è successo contro il Venezia. Continuiamo a lavorare a credere in quello che facciamo”.

L’ATTEGGIAMENTO: “Credo che la prestazione di venerdì debba essere un punto di partenza, a Salerno non dobbiamo fare passi indietro. Se giochiamo come venerdì sera le vittorie arriveranno. In questo momento più che l’aspetto fisico è importante l’aspetto mentale.

CALAIO’ O CERAVOLO? “E’ intuibile”.

CLASSIFICA E MORALE: “La vittoria è importante per la classifica e il morale, ma soprattutto per dare continuità. Nel girone di ritorno non c’è tempo di recuperare. A volte si dà per scontato che certi avversari siano più abbordabili. Non dobbiamo commettere l’errore di pensare al passato e avere rimpianti. Pensiamo solo a domani sera”.

PROBLEMA GOL: “Quando non si fa gol si cerca di dare le colpe al sistema di gioco, ma non è così”.

SCOZZARELLA IN DUBBIO: “Oggi Matteo ha fatto un lavoro differenziato, devo aspettare fino all’ultimo momento per capire le sue condizioni.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio