Connect with us
 

Parma Calcio

Diamo i numeri: le 105 parate di Sepe e i 72 recuperi di Gagliolo

Diamo i numeri: le 105 parate di Sepe e i 72 recuperi di Gagliolo

Diamo un po’ di numeri sull’andamento del Parma in campionato dopo 23 giornate. Statistiche che servono a capire lo stato di salute di una squadra, i problemi, i punti di forza e le caratteristiche generali. Nelle speciali classifiche redatte dalla Lega serie A il Parma, o meglio il suo portiere Sepe, comanda la graduatoria delle parate: 105 totali, contro i 100 dell’Empoli, 99 del Frosinone e 56 dell’Atalanta (solo per citarne alcuni). Un primato che il portiere gialloblù si porta dietro dall’inizio della stagione e che lo conferma tra i migliori della serie A.
Discorso diverso per tutti gli altri dati dove il Parma in genere naviga a metà classifica. E’ 14° nella classifica dei gol fatti (24) con una media di 1,04 a gara; ultimo in quella dei tiri in porta (165 totali, 82 in porta), nei cross (89 fatti, 63 sbagliati) e nei calci d’angolo (83); penultimo negli assist (11); 11° nei chilometri percorsi (108.405) e 4° nei fuorigioco (54).
Nelle classifiche dei singoli calciatori spicca Gagliolo con 72 palle recuperate (23°) alle spalle di difensori del calibro di Koulibaly, Acerbi, Criscito e Skriniar. Il maratoneta gialloblù è Barillà con 11,122 km percorsi (20°).

Numeri che non fotografano perfettamente il campionato del Parma, attualmente 12° in classifica, a -9 dalla zona Europa League e a +11 sulla zona retrocessione. Questo per dire che il calcio non è solo numeri, ma anche e soprattutto identità tattica, indipendentemente da quante volte tiri in porta e da quanti cross fai. Quello che conta sono i gol (fatti e presi) e i punti. E in questo senso il Parma è probabilmente la squadra più pragmatica della serie A.

 

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio