© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

Due derby per rilanciare un territorio

Due derby per rilanciare un territorio

Due giorni di derby, sabato e domenica, prima al Lanfranchi e poi al Tardini. Due giorni da sballo per gli appassionati di sport, che avranno la possibilità di godersi uno spettacolo unico, sperando in una doppietta tutta parmigiana. Una doppietta che tradotto in termini sportivi significa due vittorie, anche se i significati sono molteplici e pesanti allo stesso tempo, soprattutto a livello di immagine e credibilità, oltre che di supremazia (sportiva). Perché in palio non c’è solo il secondo posto in classifica del Parma Calcio (in Lega Pro girone B) e l’accesso alla Champions Cup delle Zebre, ma l’affidabilità e la credibilità di un intero territorio che negli ultimi anni, sotto l’aspetto gestionale-sportivo, ha vissuto momenti difficili e fallimentari, perdendo per strada club che in passato hanno portato in giro per l’Europa il nome di Parma.
Vincere i due derby, dunque, significa anche affermare la credibilità e l’ambizione del sistema Parma, una risposta alle tante voci traballanti dell’ultimo periodo che vorrebbero le Zebre lontano dal Ducato (direzione Milano o Roma) e il Parma Calcio nelle mani dei cinesi. La diretta conseguenza di una globalizzazione che ha travolto anche il mondo dello sport professionistico, con tutti i pro e i contro del caso.
Purtroppo il Parma di D’Aversa e le Zebre di Jimenez non stanno attraversando un grande momento, tutt’altro, tant’è che arrivano alla doppia sfida (ultimo atto della stagione regolare) piene di cerotti: i crociati non vincono da 4 partite (un solo punto), mentre i bianconeri sono reduci da due sconfitte di fila e attualmente occupano l’ultimo posto in classifica insieme proprio al Benetton Treviso (7 vittorie in due). Il derby esce fuori da ogni logica e pronostico, sia nel calcio che nel rugby. Si azzera tutto. Le motivazioni, la carica della città e dei tifosi saranno aspetti fondamentali per scrivere una doppia pagina di storia, all’interno di un libro che ha l’aspetto di un’enciclopedia, con dentro decine di trofei e sfide epiche. Il Parma e le Zebre, un unico filo conduttore, rilanciare l’ambizione di un intero territorio assetato di grande sport e magari provare a fare sistema, una parola caduta nel dimenticatoio.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio