Connect with us

Parma Calcio

Il fallimento della tessera del tifoso, verrà abolita progressivamente

Il fallimento della tessera del tifoso, verrà abolita progressivamente

Tardivo ma indispensabile passo indietro: la famigerata tessera del tifoso verrà abolita progressivamente nei prossimi 3 anni. Il mondo ultras e centinaia di migliaia di tifosi esultano. A 8 anni di distanza dalla sua introduzione (voluta dall’allora ministro dell’interno Roberto Maroni), il Governo, il Coni e l’Osservatorio sulla manifestazioni sportive fanno un passo indietro. Un colossale fallimento, su tutti i fronti, che in questi anni ha svuotato gli stadi, disinnamorato i tifosi, allontanato le famiglie e trasformato le trasferte in viaggi nel deserto; senza cancellare del tutto il fenomeno della violenza dentro e soprattutto fuori gli stadi, dalla serie A fino alle categorie dilettantistiche.
Ad annunciare il clamoroso dietrofront è stato ieri il presidente del Coni Giovanni Malagò: “Ci saranno importanti novità verso la direzione di includere i tifosi veri e le famiglie e non di escluderli. Venerdì ci sarà un incontro promosso dai massimi vertici delle autorità, dal capo della Polizia, e dal capo dell’Osservatorio Daniela Stradiotto, penso ci saranno delle novità per la prossima stagione“.
L’idea di Malagò e delle altre istituzioni coinvolte nel processo di smantellamento della Tessera, gli stessi che l’hanno approvata e sostenuta 8 anni fa, è quello di snellire e semplificare le procedure di acquisto dei biglietti (anche lo stesso giorno della partita) e far tornare le famiglie negli stadi. Stadi che nel frattempo continuano ad essere indecenti e squallidi, oltretutto senza più i colori e la passione delle curve italiane, Parma compresa.
E pensare che quando fu introdotta nel 2009, avrebbe dovuto garantire ai tifosi una serie di vantaggi: il 15% di sconto sui treni, il 10% nei ristoranti e gadget gratuiti. Aria fritta! In realtà la Tessera, uno strumento assolutamente incostituzionale (come più volte denunciato da Sportparma) è servita solo a schedare migliaia di persone. E basta. Il resto è un fallimento totale, riconosciuto da tutti, compreso il Coni e molte società sportive che hanno dovuto combattere battaglie inutili al fianco dei propri tifosi.
Le indiscrezioni provenienti da Roma dicono che la Tessera verrà abolita progressivamente, nel corso dei prossimi 3 anni. Inanto decadranno i vari divieti su acquisto dei biglietti e trasferte, fermo restando che per le partite più a rischio l’Osservatorio potrà comunque intervenire e imporre delle limitazioni.
Otto anni di tessera e illegalità. Otto anni di fallimenti, come spesso accade in questo Paese. Ora finalmente quqlcuno ha deciso di inserire la marca indietro.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio