Entra in contatto:

Parma Calcio

FERRARI: «Il nuovo decreto è un paradosso»

FERRARI: «Il nuovo decreto è un paradosso»

Marco Ferrari, presidente di Nuovo Inizio, ha espresso il proprio disappunto in merito alle ultime decisioni del Governo che rinvia al 18 maggio la possibile ripresa degli allenamenti delle squadre di serie A. Un post pubblicato sulla propria pagina Facebook tra dubbi e sconcerto per il divieto imposto ai giocatori di allenarsi nei centri sportivi delle singole squadre di serie A; ma anche dubbi personali sulla ripresa del campionato.

“Dal 4 Maggio, Bruno Alves e compagni – scrive Ferrari su Facebook -potranno andare a correre in Cittadella, magari attirando la curiosità dei presenti, con rischio di assembramenti, contatti e potenziali contagi. Ma non potranno fare la stessa cosa, monitorati, isolati e seguendo un rigido protocollo di sicurezza nei campi del Centro Sportivo di Collecchio. Sembra un paradosso, ma è quanto prevede la lettera del nuovo decreto riguardo la ripresa delle attività sportive, che impedisce l’apertura delle strutture dedicate agli sport di squadra. Almeno per le due settimane successive. Poi ci faranno sapere.
Io non so se e quando ci saranno le condizioni per fare ripartire il campionato di calcio in sicurezza. Non so nemmeno se cercare di farlo – per quanto obbligata – sia una scelta giusta, visto che siamo tutti lacerati e sospesi tra l’evidenza di un settore che se si ferma non avrà più la forza economica per ripartire e la tristezza di uno scenario con stadi vuoti e silenziosi, con l’eco ancora fresco delle sirene di ambulanze nelle nostre città.
So però che il primo passo verso una possibile ripartenza è stato fatto col piede sbagliato e spero che si abbia la lucidità di porvi rimedio, evitando di creare i presupposti per situazioni paradossali e potenzialmente rischiose per la stessa salute degli atleti”.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio