Connect with us

Parma Calcio

I Boys e il ritiro in Austria: una lezione di civiltà

I Boys e il ritiro in Austria: una lezione di civiltà

Ci sono foto che assomigliano a tante altre: gli stessi colori, scritte e striscioni; le mani alzate e le corde vocali in festa. Sono simboli indelebili del mondo ultras, parmigiano e non solo. Pochi o tanti non importa, l’importante è esserci, anche in un’afosa giornata di luglio.
Questa volta, la foto in questione (vedi in basso), tratta dal sito ufficiale dei Boys Parma 1977, racconta ben altro: sulla destra, al fianco degli ultras gialloblù e dei gemellati Tornados Rapid (Vienna), compaiono due bambini accompagnati dalla mamma: felici e beati, e forse anche un po’ increduli, di assistere ad un partita di calcio, Parma-Trabzonspor di tre giorni fa (2-2), a bordo campo come nel rugby, fianco al fianco con il “lupo cattivo”.
Una lezione di stile, una lezione di civiltà: le famiglie allo stadio, anzi in curva (anche se quella nella foto non è propriamente una curva). Un’eccezione che dovrebbe diventare una regola. Questo è il calcio che vogliamo!

 

 

 

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Parma Calcio

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi