Entra in contatto:

Parma Calcio

IACHINI: «Dispiace per società e tifosi, ma abbiamo gettato le basi»

IACHINI: «Dispiace per società e tifosi, ma abbiamo gettato le basi»

Ultima conferenza stampa della stagione per Beppe Iachini. Il tecnico ha parlato alla vigilia di Crotone-Parma, ma inevitabilmente ha affrontato anche il discorso sul suo futuro che, aggiungiamo noi di Sportparma, appare sempre più lontano da Parma.
Ecco le parole e il video integrale della conferenza di mistere Iachini:

L’ULTIMA TRASFERTA: “Andremo a Crotone con l’obiettivo di verificare ancora dei ragazzi che in prospettiva dovranno rientrare nell’organico per la prossima stagione. Già in qualche gara ci siamo trovati con la squadra più giovane del torneo, tanti ragazzi si sono messi in mostra, questo passaggio servirà per il futuro”.

GLI INDISPONIBILI: “Circati e Camara andranno in Primavera perché ha un appuntamento importante. Inglese, Benedyczak e Bernabé sono usciti prima nell’ultima gara. Forse i primi due dovremmo recuperarli, vediamo oggi. Su Bernabé abbiamo forti dubbi, lo portiamo con noi ma il colpo subìto è stato molto forte”.

IL FUTURO: “La prossima settimana parleremo con la società di quel che sarà il percorso da fare, di conseguenza valuteremo il tutto”.

PERCORSO TRACCIATO: “La squadra ha tracciato un percorso, ha conoscenze importanti, tanti giocatori sono cresciuti e questo è positivo; per costruire una squadra con obiettivi importanti ci vogliono anni. Con una squadra così giovane, ci sarà più soddisfazione in futuro. Dobbiamo migliorare il concretizzare sotto porta, ci è mancato questo. Le stagioni possono prendere una certa piega, vedi quanto accaduto al Crotone quest’anno”.

IL MODULO E LA RINCORSA: “Sono partito con il 4-3-1-2. Un allenatore cerca sempre di trovare un vestito adatto ai propri giocatori. Mi dava fastidio tenere fuori Man, veder fuori giocatori che stavano dimostrando una crescita settimanale come Bernabé, così come stavano crescendo Circati, Delprato e Cobbaut. Siamo passati al 3-5-2 ma mi dava fastidio vedere Vazquez troppo sacrificato indietro e lo abbiamo messo in avanti; quando abbiamo trovato conoscenze in più abbiamo provato a fare una ricorsa senza privarci di giocatori più qualitativi. Abbiamo mandato in campo una squadra propositiva che privilegiasse la manovra e la tecnica, è nato il 3-4-1-2 per provare a fare una rincorsa.
La scelta di Vazquez trequartista ha fatto sì che segnasse 13 gol. Simy è un ragazzo d’oro sul piano della professionalità, è arrivato con un percorso di 5-6 mesi non positivi, se avesse sfruttato quelle 5-6 occasioni sarebbe cambiata la sua stagione e la nostra”.

LE BASI DA CUI RIPARTIRE: “C’è dispiacere per la società e per i tifosi che ci hanno appoggiati perché hanno visto che la squadra lottava e penso che questo sia stato apprezzato. Si è fatto che quel che si poteva al meglio, al netto delle problematiche, ma questo fa parte delle stagioni. Guardo il bicchiere mezzo pieno, abbiamo gettato le basi con dei giovani cresciuti con il giusto atteggiamento. Poi a volte per costruire una casa ci vuole più tempo, soprattutto se c’è il maltempo, nel senso di problematiche esterne che ti arrivano addosso”.

IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA DI IACHINI

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio