Entra in contatto:

Parma Calcio

IACHINI: «Stiamo migliorando, voglio una grande gara»

IACHINI: «Stiamo migliorando, voglio una grande gara»

La conferenza stampa di Beppe Iachini alla vigilia di Alessandria – Parma, gara valevole per la 18esima giornata di serie B.

Con la solita franchezza che lo contraddistingue, Iachini ha riportato i dati della crescita crociata (maggiore pericolosità e miglior rendimento difensivo), i quali confermano l’innalzamento del livello delle prestazioni, anche se non sono stati sufficienti per vincere la prima partita della nuova gestione tecnica (3 pareggi e una sconfitta). Il tecnico ha annunciato il recupero di Schiattarella, il centrocampista è nella lista dei convocati. Ecco le parole di Iachini:

NUMERI IN CRESCITA: “Effettivi sono passati 16 giorni di lavoro sul campo, togliendo il giorno partita e quello di riposo. Vedendo dati e numeri, vedo che dei miglioramenti ci sono stati. Siamo passati nell’indice di pericolosità offensiva da 35.6 a 45.3, vuol dire che abbiamo creato di più, con più situazioni da gol. E siamo passati nell’indice di rischio difensivo da 46,4 a 30.7. Questi dati fanno intravedere che i ragazzi stanno migliorando, non è tutto quello che io voglio ma i dati di queste prime quattro partite ci dicono che la squadra avrebbe meritato punti in più”.

LA SQUALIFICA: “E’ sempre difficile non essere in panchina, sono uno che partecipa molto alla partita. La partita è stata preparata in tutti gli aspetti. In panchina ci sarà Carillo, mio collaboratore storico, mi segue da oltre 500 panchine, sa cosa fare. “.

SCHIATTARELLA C’E’: “Oggi si è allenato ed è tra i convocati. Mihaila ancora no. Ci sono giocatori che non ho ancora visto, speriamo di recuperarli presto”.

L’ALESSANDRIA: “Troveremo una squadra che si conosce molto bene, vengono da una vittoria importante a Reggio Calabria con 4 gol. E’ un avversario di tutto rispetto, di buon livello, sarà importante l’approccio alla gara. Partiremo per aggredire l’avversario ed alzare ancora la nostra pericolosità offensiva e diminuire i rischi difensivi. In questa serie B tutte le squadre hanno pericolosità, conoscenza, organizzazione. Dovremo fare una grande gara”.

ASTINENZA DA 3 PUNTI: “I numeri che leggevo prima dicono che meritavamo di vincere. Stiamo lavorando sui dettagli per essere più pericolosi. Stiamo prendendo una strada, ma all’inizio è una strada di sali e scendi, mi è già successo nelle mie esperienze passate. Certo in questi momenti farebbe bene avere qualche punticino in più. Nulla viene per caso, per fortuna o sfortuna. Ci sono ampi margini di miglioramento, dobbiamo continuare”.

L’ASPETTO MENTALE: “Come dico ai ragazzi, se si va in campo con l’aggressività e l’atteggiamento che metti in allenamento, in partita questo atteggiamento lo metti senza neanche pensarci più di tanto. Devono essere abitudinari, come lavarsi i denti al mattino. Stiamo cercando di fare recepire ai ragazzi determinate cose. Sono comportamenti che vanno allenati e che diventeranno automatici dal primo all’ultimo minuto di gara”.

VAZQUEZ: “A volte a Palermo giocavamo con una punta più Vazquez, io ho più l’intenzione di usarlo dietro due punte, voglio che i miei attaccanti facciano gol. Anche il messaggio da lanciare alla squadra è di avere attaccanti da doppia cifra per concretizzare la mole di gioco. Dobbiamo sviluppare meglio alcune situazioni tattiche sue e dei compagni, ma l’obiettivo è di giocare con due punte più qualcosa in più, Vazquez o altri giocatori offensivi. Conteranno l’equilibrio e le caratteristiche dei giocatori”.

IL MERCATO: “Mancano tre partite, andiamo avanti con quelli che abbiamo e poi faremo le nostre valutazioni. Sicuramente qualcosina la dovremo fare, anche per personalizzare un po’ la squadra. Con la società non ci sono problemi, chi arriverà sarà nell’ottica di omogeneizzare la rosa in base anche a quella che secondo il mio pensiero è la maniera più efficace per affrontare il girone di ritorno”.

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio