Entra in contatto:

Parma Calcio

IACHINI: «Voglio un Parma con più coraggio e personalità»

IACHINI: «Voglio un Parma con più coraggio e personalità»

Vigilia di Parma-Crotone e, come di consueto, Beppe Iachini ha risposto alle domande dei giornalisti collegati in video conferenza, tra cui noi di Sportparma.

Il tecnico marchigiano ha affrontato vari temi, tra cui il Crotone, l’arrivo di Simy, la situazione di Tutino e la crescita dei giovani. Nel primo pomeriggio è prevista la rifinitura a Collecchio.
Ecco le parole di Iachini:

TROPPA PREOCCUPAZIONE
“Ho fatto già notare ai ragazzi la loro eccessiva preoccupazione quando si avvicinano al nostro campo: non deve accadere. In questi casi subentra un po’ di preoccupazione in più quando si arriva da una retrocessione, dobbiamo aumentare in coraggio, in personalità; avere meno timore di giocarla. Dobbiamo diventare una squadra che prende in mano la gara, giocando nella metà campo avversaria e dobbiamo prima superare questo aspetto psicologica che i ragazzi si portano dietro da tempo”.

PROBLEMA GOL
“Contro il Frosinone abbiamo tirato 16 volte, ma le situazioni da gol si devono trasformare in occasioni; spesso però sbagliamo nell’ultimo passaggio, dobbiamo avere più coraggio nel leggere le situazioni senza timore, dobbiamo forzare questa situazione a livello mentale anche a costo di pagare qualcosa in più dietro. I ragazzi non sono stati nemmeno fortunati finora.
d Alessandria l’attacco era in buona condizioni, poi abbiamo perso questi ragazzi perdendo dunque lavoro e dobbiamo recuperare, ma sono situazioni momentanee”.

L’AVVERSARIO DI DOMANI
“Il Crotone ha le qualità per lottare per i primi posti ma è in una classifica particolare, a volte le stagioni si incanalano in un certo modo. Saremmo arrivati a questa gara in una condizione migliore se avessimo giocato prima. Loro hanno giocatori rapidi, è una squadra solida”.

LA CONDIZIONE
“Stiamo valutando il recupero di qualche ragazzo, in attacco sto facendo valutazioni perché nell’ultimo mese abbiamo avuto qualche problema di troppo. Abbiamo bisogno di coinvolgere più ragazzi visti i prossimi impegni ravvicinati, vedremo le risposte sul campo anche a livello di staff medico, i ragazzi partecipando a qualche allenamento in più stanno crescendo”.

L’ARRIVO DI SIMY
“Premesso che ancora deve arrivare qui, quel che dobbiamo chiarire è che qui abbiamo dei giovani bravi, interessanti. Ho allenato Dybala, Belotti, Icardi, Vlahovic all’inizio della carriera ed erano giovani promesse. Va dato loro tempo, hanno margini importanti, va fatto lavoro di tattica individuale importante e sul tempo di gioco con la squadra. Questo comporta allenamenti su allenamenti. Simy è un pezzo in più per il reparto, ma contano anche i ragazzi che sono qui e di cui sentiremo parlare nei prossimi anni, stiamo insistendo sul loro lavoro per farli diventare giocatori a pieno, quando lo saranno tutti i moduli saranno giusti. Fino a 35 anni e passa non si finisce mai di migliorare, vedi Buffon che è sempre lì a curare il particolare”.

TUTINO FA PARTE DEL PROGETTO
“Tutino ha giocato le prime tre gare da titolare, è entrato un’altra volta e nelle ultime due invece no in virtù della crescita di altri ragazzi. Io richiedo determinate cose ai ragazzi, ma se la squadra per paura alza la palla anziché giocarla a terra non posso mettere Tutino ma Inglese, Benedyczak, Bonny che hanno caratteristiche per darci una seconda soluzione. Tutino sta lavorando bene, è uno degli attaccanti della rosa, ad Alessandria non ha giocato lui ma ha segnato Benedyczak; ci sono momenti in cui un attaccante come Tutino può accusare il fatto che a fronte di tante aspettative si è segnato meno, ma andiamo avanti, il gruppo è questo e ci sarà spazio per tutti. Sì, è sbagliato scrivere che Tutino è fuori dal progetto”.

CASSASTA STA CRESCENDO
“A centrocampo abbiamo caratteristiche di un certo tipo, giocatori strutturati come Sohm, Juric e Traorè e abbiamo voluto mettere un giocatore più rapido come Cassata, che viene a un percorso dettato da un infortunio, non è facile farlo stare bene in pochi giorni ma sta crescendo di giorno in giorno”.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA