Entra in contatto:

Parma Calcio

Ieri come oggi, una magia di Lucarelli per riaccendere il Parma

Ieri come oggi, una magia di Lucarelli per riaccendere il Parma

“Oggi come allora servirebbe un colpo di genio per riaccendere la miccia del Parma e tornare a navigare in acque più tranquille”.

E’ quanto scrive il nostro Antonio Boellis sulle colonne di Tuttosport (oggi in edicola).
“Un colpo di tacco al volo di Alessandro Lucarelli, come successe nel giorno dell’Epifania di sette anni fa, allo stadio Tardini, contro il Torino (l’avversario di domani). Una magia che l’ex capitano gialloblù, simbolo della rinascita e della travolgente scalata dei ducali (dalla serie D alla A in tre stagioni), realizzò al minuto 44′ del primo tempo di quella partita: calcio d’angolo, taglio sul primo palo, Moretti è in ritardo e Lucarelli, spalle alla porta, sorprende tutti con un tacco di destro al volo. Fu il gol del sorpasso (2-1), dopo che i granata erano passati in vantaggio con Immobile (3-1 il finale). Una vittoria che si aggiunge alle ultime due ottenute nelle ultime due stagioni, tant’è che il Parma è imbattuto in serie A contro il Torino dal suo ritorno nel massimo campionato (2018/19): due vittorie e due pareggi.

Oggi il ruolo di Alessandro Lucarelli (43 anni) è un altro e domani, contro il Toro, di colpi di tacco non ne potrà fare, a meno che non insegni i trucchi del mestiere a qualcun altro. Il capitano, come amano ancora chiamarlo i tifosi e non solo (“Il Capitano” è anche il nome del ristorante che Lucarelli ha aperto circa un anno fa in città), da agosto affianca Marcello Carli nel lavoro di direttore sportivo ed è una figura di riferimento per giovani e “vecchi”, dentro e fuori lo spogliatoio. Una figura carismatica che conosce i meccanismi e le dinamiche del pianeta Parma meglio di ogni altro.

E non è un caso – continua Tuttosport – che in questi giorni di ritiro al Centro Sportivo di Collecchio, il ds si sia prodigato al massimo per ricompattare un gruppo che sta attraversando un momento complicato dopo le due sconfitte contro Juventus e Crotone. Lui e Carli stanno facendo sentire la fiducia della società e del presidente Kyle Krause a tutta la squadra, sostenendo Fabio Liverani e lo staff tecnico nel lavoro quotidiano sul campo, consapevoli che il momento è delicato e che un altro passo falso potrebbe generare pericolosi scossoni, con ripercussioni anche sulle scelte del mercato invernale. “Per il mercato cercheremo di fare qualcosa, ma saranno piccoli movimenti che non stravolgeranno la squadra, il grosso lo abbiamo fatto” ha spiegato lo stesso Lucarelli in una recente intervista.

Mercato a parte, in questo momento tutte le energie sono concentrate sulla sfida di domani contro i granata, diretti concorrenti per la salvezza. Una gara da non sbagliare, senza appellarsi ad alibi di nessun tipo, compresa la pesante assenza di Gervinho (infortunato) che ancora non è rientrato in Italia.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio