Entra in contatto:

Parma Calcio

«Il calcio italiano è a rischio stop»

«Il calcio italiano è a rischio stop»

“Il calcio è a rischio stop” scrive oggi il Corriere della Sera, rispolverando problemi con cui il calcio “convive” da troppo tempo.

“Siamo a un bivio – ha spiegato il presidente Figc Gravina (nella foto) – dobbiamo agire per impedire che la crisi del calcio obblighi i club al blocco dell’attività. Il Covid-19 ha amplificato la crisi del sistema calcio, soprattutto quello italiano, non a caso il pallone nostrano ha perso 1,1 miliardi di euro (periodo Covid)

Il calcio italiano, compresa la serie B (e il Parma), “non chiedono ristori ma interventi legislativi per evitare il default”.

In sostanza i club professionistici chiedono la riapertura degli stadi al 100% col green pass e la possibilità di spalmare l’Irpef e reintrodurre le sponsorizzazioni legate alle scommesse.
In assenza di segnali da parte del Governo Draghi, i presidenti di A e B sono pronti a fermare la “giostra” e rinviare la partenza dei campionati.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio