Connect with us

Parma Calcio

Il Parma torna all’assalto di Grassi, ma il problema è De Laurentiis

Il Parma torna all’assalto di Grassi, ma il problema è De Laurentiis

Alberto Grassi vuole il Parma o la Spal, De Laurentiis no. La situazione del talentuoso centrocampista del Napoli resta sempre molto ingarbugliata a causa della ferma presa di posizione del patron del Napoli che dalla cessione del giocatore vorrebbe monetizzare il più possibile. Il punto è che nessuna delle squadre interessate, compresi un paio di club spagnoli, sono disposti a sborsare le cifre richieste dai partenopei (10 milioni). E così il futuro di Grassi resta incerto, anche se ieri il ds Faggiano ha avuto un lungo colloqui con l’agente del giocatore, Mario GIuffredi, per provare a sbloccare la situazione. Il Parma ha il gradimento del giocatore, ma non può e non vuole sborsare cifre proibitive. L’offerta gialloblù è di un prestito con diritto o obbligo di riscatto fissato a 8 milioni. La Spal è arrivata ad offrire 6 milioni per l’intero cartellino ma l’offerta è stata respinta. Resta in corsa anche il Torino che però fino ad oggi non ha presentato offerte ufficiali. Idem il Cagliari.
Insomma, il Parma resta tra i favoriti, ma tutto dipenderà da De Laurentiis, le cui richieste dovrebbero abbassarsi sensibilmente con l’avvicinarsi della chiusura del mercato. (Vi.Pr.)

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Parma Calcio

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi