Connect with us

Parma Calcio

Il Tardini e la nuova legge sugli stadi

Il Tardini e la nuova legge sugli stadi

“Gli stadi comunali anche se tutelati come beni di interesse storico o riconosciuti come monumenti nazionali potranno essere ristrutturati con la sola delibera dell’Amministrazioni Comunali competenti”. E’ questa la proposta di legge depositata le scorse settimane in Parlamento dalla senatrice del Pd Rosa Maria De Giorgi. A sostegno di quella che presto potrebbe diventare una nuova legge a favore della ristrutturazione degli stadi italiani, nelle ultime ore il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha presentato al Governo una bozza del testo della nuova legge per cercare di accelerare l’iter e aprire una nuova era sul fronte dell’impiantistica sportiva.
Sono diversi i club interessati ai futuri lavori, tra questi c’è anche il Parma che da tempo ragiona su come e quando ristrutturare l’attuale stadio Tardini. Un progetto di restyling che rientra in una visione più ampia di riqualificazione di un intero quartiere, tant’è che il Comune di Parma e la proprietà del club crociato ne hanno parlato in più occasioni.
L’idea di base della nuova proposta di legge è la semplificazione dei passaggi burocratici e l’avvio a investimenti che sarebbero garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti.

 

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi