Entra in contatto:

Parma Calcio

Krause a tutto campo: «Lotta salvezza, mercato, nuovo Ad e Tardini»

Krause a tutto campo: «Lotta salvezza, mercato, nuovo Ad e Tardini»

Collegato via zoom dall’altra parte del mondo, Kyle Krause ha risposto alle domande dei giornalisti presenti nel cuore dello stadio Tardini, dentro lo spogliatoio crociato.

All’incontro eravamo presenti anche noi di Sportparma. Il presidente del Parma è stato sollecitato su vari temi, quello più caldo è sicuramente il campo e la lotta salvezza, poi tutto il resto, il nuovo Tardini, il nuovo amministratore delegato (e non solo), i diritti tv e il dispendioso calciomercato.
Un Krause carico e deciso, che ha speso parole di fiducia verso Carli, Lucarelli, D’Aversa e la squadra, convinto che il traguardo della salvezza sia alla portata. Ecco le sue parole:

PIENA FIDUCIA: “Ho molta fiducia nel nostro tecnico, nel ds e in tutta la squadra. Il mio sostegno va a tutta la squadra, giovani ed esperti, il loro contributo è stato fondamentale negli anni passati per raggiungere l’obiettivo. Non ho dubbi sui talenti presenti in squadra che ci consentiranno di combattere fino alla fine per la salvezza. Siamo uniti e volenterosi di portare a casa il risultato a fine campionato.
La squadra è circondata da professionisti che sanno cosa fare per vincere. Già in passato si sono presentate sfide difficili, anche questa volta faremo del nostro meglio. La situazione non è facilissima ma resto fiducioso, ci sono le potenzialità per raggiungere la salvezza.
Non ho dubbi che il team saprà rimettere in campo tutto quanto il necessario per raggiungere l’obiettivo”.

LA PROMESSA AI TIFOSI: “Vengo spesso a Parma e a Collecchio, ho intenzione di intensificare le mie presenze per dare il mio contributo alla squadra. Certo, non sono soddisfatto della posizione in classifica, ma posso confermare il mio impegno, anche nei confronti della tifoseria, che farò tutto ciò che è nelle mie possibilità per restare in serie A”.

IL RAPPORTO CON D’AVERSA: “Il suo sfogo dopo la sconfitta di Napoli è dovuto alla passione che lui ha verso il club. Ci può stare. Ho parlato con lui due giorni fa delle esigenze delle squadra e di quello che il gruppo sta facendo per ovviare a queste esigenze. Sul mercato ci siamo mossi per evitare problematiche numeriche in tutti i reparti. Siamo tutti allineati e la squadra ha ciò che le serve per affrontare le prossime 17 sfide”.

IL DIALOGO CON LA VECCHIA SOCIETA’: “Mi sono confrontato anche con Ferrari e Pizzarotti, oltre che con altre figure importanti come Lucarelli. Il dialogo mi dà l’opportunità di imparare sia sul Parma che sul calcio italiano. Mi serve questo confronto per crescere e capire la storia gialloblu, che è una storia importante. Il Parma non è una tra tante, ha una storia da rispettare. E ci sarà il mio impegno nel portare sulle spalle questa storia. E’ un piacere interfacciarmi con queste persone”.

DUE NUOVE FIGURE NELLA SOCIETA’: “L’idea è quella di avere due nuove figure professionali all’intenro dell club. Una si occuperà della parte economica e l’altra della supervisione tecnica calcistica. Non saranno due membri della mia famiglia, ma saranno due figure di grande esperienza nel mondo del calcio che potranno essere sia italiane o straniere. Una persona è stata già individuata ma deve liberarsi dal precedente impegno; la scelta arriverà entro 2-3 mesi, cioè entro la fine della stagione”.

IL NUOVO TARDINI: “L’intenzione sarebbe quella di preparare il progetto del nuovo stadio entro la fine dell’anno, la società si sta muovendo velocemente per realizzarla. So che potrebbe esserci una parte di cittadinanza che non è particolarmente felice ed entusiasta di questo nuovo progetto: mi interessa avere un riscontro anche da questa parte di cittadinanza, magari avendo anche l’opportunità di chiarire il progetto, poichè un certo ostracismo potrebbe derivare da una conoscenza parziale del progetto stesso. Lo stadio Tardini è lì da 100 anni, e il nuovo Tardini sarà lì per altrettanti anni, perciò è importante che anche gli abitanti siano d’accordo e capiscano che il nuovo stadio è un bene importante non solo per la città ma per il quartiere stesso, dunque sono aperto ad un confronto con questa parte della cittadinanza, oltre agli incontri che già sono stati realizzati”.

I DIRITTI TV: “L’aspetto positivo è che con le nuove soluzioni non si avrà una riduzione, come è avvenuto in altre nazioni. Questo nuovo sistema darà nuove opzioni e, soluzioni in cui nessun club perderà denaro. Ora ci sono più possibilità e in futuro i diritti televisivi potranno aumentare di valore ancora di più”.

IL FUTURO: “La promessa che faccio alla tifoseria e alla squadra è quella di impegnarmi a combattere la prossima battaglia di lunedì contro il Verona, nonchè le 16 successive per restare in Serie A. In qualità di presidente riconfermo il mio impegno anche dell’intero progetto a lungo termine, qualunque cosa succeda”.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio