Connect with us

Parma Calcio

Krause: «Progetto a lungo termine, puntiamo sui giovani»

Krause: «Progetto a lungo termine, puntiamo sui giovani»

Con un video pubblicato sui canali ufficiale del Parma, Kyle Krause, nuovo azionista di maggioranza (leggi qui), si è presentato a città e tifosi:

“E’ elettrizzante fare questo annuncio. Progetto a lungo termine. Ci concentreremo sull’acquisto e la crescita di giovani giocatori” le prime parole dell’americano.

Ecco il video dalla pagina Twitter del Parma Calcio 1913:

 


L’INTERVISTA “ONE TO ONE” A SKY SPORT DEL NUOVO PROPRIETARIO DEL PARMA KYLE KRAUSE

Perché il Parma? «Il mio interesse per il calcio italiano deriva dal fatto che mia madre era italiana. Amo tutto ciò che riguarda l’Italia. Ho una passione per il soccer. Ho visto l’opportunità fantastica, sognavo di essere proprietario di una società italiana. Tutti conoscono il successo che ha avuto il Parma negli anni Novanta. Si parla di una città bellissima, i tifosi fantastici e un vecchio stadio davvero stupendo: è fantastico per me essere parte di questa esperienza. Per quanto riguarda la trattativa, i proprietari che hanno salvato il Parma 5 anni fa hanno fatto un lavoro davvero fantastico nel riportare il Parma in Serie A. Ma a un certo punto si sono sentiti pronti a passare il club a qualcun altro che possa proseguire il lavoro di crescita. La trattativa è andata molto bene grazie al gruppo di soci che ho avuto e che hanno portato a termine l’operazione. E sono molto contento di essere qui».

Progetti a lungo termine «Sicuramente è stato un periodo difficile per i tifosi del Parma, perché negli ultimi anni ci sono stati tanti cambiamenti e tanti risultati sfortunati. Noi siamo un’azienda familiare e come tale guardiamo le cose in un’ottica lungo termine. Io a livello personale ho fatto questo investimento perché abbiamo intenzione di essere qui per molto tempo. La retrocessione non è contemplata, il primo obiettivo è restare in Serie A. Poi coinvolgerò chi è qui nel club da tanto tempo per cercare di organizzare la crescita della squadra. Guardando a lungo termine, dobbiamo potenziare la nostra academy per cercare di produrre de giocatori che possano giocare in prima squadra. Ma è un processo che richiede degli anni, non è un qualcosa che si potrà fare entro domani o la pausa invernale. Dobbiamo crescere dei talenti qui, in modo tale da avere una squadra giovane con giocatori che restino qui per diversi anni».

Obiettivo stagionale «Il primo obiettivo è mantenere la posizione in Serie A. Abbiamo un nuovo allenatore, un nuovo direttore sportivo, un nuovo presidente e quindi dobbiamo imparare insieme, crescendo di pari passo con la squadra».

Una Serie A a stelle e strisce «Joey Saputo (che è canadese, non nordamericano) e Rocco Commisso provengono da due famiglie italiane con grande passione per lo sport. e io credo, parlando a nome loro, che siano qui perché sono italiani: hanno visto l’opportunità di lavorare anche qui in Italia. Ci sono stati diversi nordamericani che hanno fatto investimenti. Noi vediamo l’opportunità di investire in un campionato che fino a qualche tempo fa era il numero uno al mondo; oggi non lo è più, ma tutti insieme vediamo l’opportunità di riportare la Serie A tra i migliori campionati al mondo».

Grandi colpi «Promettere altri grandi giocatori? Mi piacerebbe annunciare grandi acquisti, ma non è quello il mio ruolo. Sarebbe meraviglioso tornare a portare nomi di un certo livello, e quello è il nostro obiettivo. Ma oggi mi piacerebbe vedere la nostra rosa tra dieci anni e pensare alla crescita che hanno avuto con noi. Mi piacerebbe presentare i Cannavaro del futuro, quei giocatori che sono cresciuti con noi i nostri colori e sono diventati campioni».

Fede calcistica «Prima di arrivare al Parma ero una sorta di tifoso della Juventus. Poi la mia famiglia viene da Palermo, quindi la mia seconda squadra è il Palermo. E’ stato semplice liberarmi dell’adesivo della Juventus per mettere quello del Parma. Io auguro alla Juventus tutto il bene del mondo, tranne che per quando giocherà contro. Oggi, senza dubbio, sono un tifoso del Parma al 100%. La Juventus fa parte del passato».

Il messaggio ai tifosi «Il messaggio per i tifosi è: abbiate pazienza, lasciatemi imparare, ma anche insegnatemi. E’ stata una grande opportunità incontrare vecchi tifosi lungo le strade di Parma oggi, è stato bellissimo incontrare questa base di tifosi e spero di imparare da loro per capire cosa possiamo fare tutti insieme per creare i successi del Parma».

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Parma Calcio

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi