© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Parma Calcio

La difesa dell’ex Leonardi, gli asini che volano e il codice civile

La difesa dell’ex Leonardi, gli asini che volano e il codice civile

L’intervista di Pietro Leonardi a “La Repubblica” sta suscitando scalpore, incredulità e incazzature varie. L’ex Ad del “defunto” Parma Fc (radiato dalla Figc) ha scaricato le colpe del grande crack sulla famiglia Ghirardi, ha tirato in ballo il sindaco Pizzarotti, Tavecchio, Lotito e la Figc, ha avuto, ancora una volta, il coraggio di elogiare la pesca a strascico che negli ultimi anni della sua gestione ha portato a Parma quasi 200 giocatori, generando grandi fatturati. Un’arringa difensiva che può convincere solo i polli (o gli asini che volano), perché il signor Leonardi continua a far finta di non capire quale è il vero problema: lui era l’amministratore delegato di una società murata di debiti (a dire il vero i debiti c’erano anche prima del suo arrivo); ha tenuto nascosto fino all’ultimo la grave situazione debitoria in cui versava la società; ha preso per i fondelli città e tifosi; ha sempre messo i bastoni tra le ruote a quei pochi giornalisti che contestavano bilanci e gestione scellerata; ha fatto promesse che non ha mantenuto. Può bastare, altrimenti possiamo andare avanti fino a stasera?
Senza dimenticare che i diritti e doveri di un amministratore delegato sono motleplici, come stabilito dalla legge in vigore in Italia (art. 2381 del Codice civile), e non in Uganda (con tutto il rispetto). Per intenderci: l’ad è al vertice dell’organizzazione aziendale e ha potere di firma; è la figura più informata riguardo la vita dell’azienda che rappresenta ed è il diretto responsabile di un’eventuale cattiva gestione.
Quindi, scaricare le colpe su altri (anche parzialmente), lasciare intendere di essre finito in una sorta di “trappola”, di aver prodotto solo utili grazie al mercato del “bestiame”, è un giochino a cui noi non vogliamo sottostare, anche perché, seppur con tempi biblici, presso la Procura della Repubblica di Parma è in corso un’indagine su Leonardi e Ghirardi. E le accuse – se dovessero essere confermate – sono pesantissime. Punto.
Da tempo Sportparma ha deciso di non dare spazio e risalto alle parole di Pietro Leonardi, quindi chi volesse leggere l’intervista dall’ex Ad del Parma Parma Fc al giornalista Massimo Mazzitelli, può farlo collegandosi al sito del quotidiano parma.repubblica.it.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Parma Calcio