Entra in contatto:

Parma Calcio

La scomparsa di Paolo Borelli, il “tifoso storico”

La scomparsa di Paolo Borelli, il “tifoso storico”

Se ne è andato all’età di 63 anni Paolo Borelli, uno dei fondatori del gruppo Danè, quelli del 1973.

In queste ore di commozione e dolore, sono molti i ricordi che tornano d’attualità, come hanno scritto Gabrile Majo su Stadiotardini.it e i Boys 1977 sulla propria pagina Facebook.

“Tifoso storico – scrive Majo su Stadiotardini -, in tutte le accezioni, essendo una delle anime della Fondazione Parma Museum, che tramandava, quando possibile, la tradizione del club attraverso racconti appassionati e non certo poveri di parole, con l’abilità oratoria di chi – stimato insegnante, ma anche apprezzato scrittore – sapeva come attirare l’attenzione soprattutto dei più giovani.
La sua morte non è giunta improvvisa: era stata di fatto preannunziata già tre anni fa circa allorché gli venne diagnosticata la SLA: da allora i suoi tanti amici su Facebook erano informati direttamente da lui sull’evolversi di questa terribile malattia degenerativa e non era stato certo un bel segnale quando, con l’aggravarsi della medesima, aveva dovuto smettere di farlo”.

“Tra le sue passioni anche il ciclismo – continuo Majo su Stadiotardini – : per cui in questo triste momento vorrei ricordarlo con un paio di foto e un video dal nostro archivio: immagini che lo mostrano con tutti i suoi amori sportivi: lo Stadio Ennio Tardini, la bicicletta e la bandiera dei Danè, primo embrione della tifoseria organizzata da Curva, fondato nel lontano 1973.
L’occasione era stato il ciclo-tour che alcuni appassionati – nell’anno della D come Domodossola, con la benedizione della rinata società pane e salame molto sensibile al legame col territorio, in quei tempi ristrettosi nell’orgoglio della rinascita da araba fenice – avevano organizzato per andare in modo alternativo a Brescello a seguire lo strano derby con il Lentigione del 25 ottobre 2015. Momenti indelebili come la memoria per Paolo e tutto quello che ha fatto per il mondo Crociato”.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio