Connect with us

Parma Calcio

L’algoritmo che condanna il Parma

L’algoritmo che condanna il Parma

Fate tutti gli scongiuri del caso e munitevi di cornetti rossi o di ogni altro oggetto scaramantico! Parma retrocesso con 28 miseri punti, davanti a Cagliari (27) e Crotone (26). Non è – ancora – il verdetto del campo, ma è quanto prospettato dal CIES Football Observatory, il centro studi fondato nel 1995 dalla FIFA in collaborazione con l’Università di Neuchatel in Svizzera.

Il Centro opera in diversi campi di analisi sportive e in questo caso si è avvalso di un modello statistico (algoritmo) che ha stilato le classifiche finali di ben 22 campionati europei (35 divisioni in totale), prendendo in considerazione una serie di dati statistici tra cui tiri in porta complessivi, tiri in porta dall’area di rigore (effettuati e concessi), possesso palla e soprattutto (tasto dolente questo per il Parma) numero di passaggi nel terzo di campo difensivo della squadra avversaria, e viceversa. Algoritmo che preannuncia una porzione di girone di ritorno ben poco lusinghiera per i gialloblù, i quali raccoglierebbero 15 punti oltre ai 13 già faticosamente raggranellati. Ai crociati sono accreditati 3,6 tiri in porta a partita, contro i 2,5 ad esempio della Reggiana. Tutte le statistiche qui:
https://football-observatory.com/IMG/sites/atlasperf/

Stupiscono invece i prospettati 39 punti del Torino, che quindi secondo il CIES si salverebbe in ciabatte, +11 sul Parma terzultimo ma soprattutto +12 su un Cagliari da più parti indicato (per l’organico a disposizione) come del tutto estraneo alla lotta salvezza. Va però ricordato come effettivamente, negli ultimi due mesi, ai sardi non ne giri mezza giusta (basti solo vedere gli ultimi 5′ con l’Atalanta, gol stile Ronaldo Fenomeno di Muriel e rigore tolto dal VAR al 95′), mentre i granata con Nicola sono a 4 pareggi in 4 partite (i primi 3 in rimonte multiple e, nello 0-0 col Genoa, 2 pali dei rossoblu).
Per quanto riguarda le zone nobili della classifica, l’algoritmo segnala una lotta serratissima in vetta alla A, con Inter che si aggiudica lo scudetto al fotofinish sui fratellastri milansti (+2) e sulla Juventus (+3); quarto il Napoli.

Ovviamente la speranza è che l’algoritmo si sbagli di brutto, anche perché non tiene in considerazione le mille variabili di una partita di calcio. La fiammelle del Parma resta accesa, nonostante l’algoritmo e i conteggi universitari.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma

Commenti Recenti

Altro in Parma Calcio